dopo anni in tribunale

Scoppia la pace tra Fedez e Codacons: il rapper aprirà anche il portafoglio per una nobile causa

Il 21 giugno 2024 entrambi saranno all’ospedale di Taranto, dai bambini malati di tumore: il rapper farà anche una grossa donazione

Scoppia la pace tra Fedez e Codacons: il rapper aprirà anche il portafoglio per una nobile causa
Pubblicato:
Aggiornato:

Chi disprezza compra? Nel caso di Fedez e del Codacons, acerrimi nemici a colpi di denunce per anni, pare che il vecchio adagio sia sorprendentemente adatto. Il rapper e l’associazione dei consumatori hanno sotterrato l’ascia di guerra, almeno per il momento, e lo hanno fatto per una nobile causa: la salute dei più piccoli.

Fedez vs Codacons

Fedez fa pace con il Codacons dopo anni di querele

Il 21 giugno 2024, infatti, entrambi saranno all’ospedale di Taranto, e il rapper di Buccinasco farà anche una grossa donazione:

 "Andremo come Codacons venerdì prossimo a trovare i bambini malati di tumore all’ospedale di Taranto e vi posso annunciare che con noi ci sarà anche il famoso rapper Fedez che ha garantito che farà una grande donazione per questi bimbi. Un atto bellissimo che, per fortuna, vista la presenza dell’artista, avrà una grossa eco mediatica e noi non potevamo augurarci di meglio". Queste le parole entusiaste di Carlo Rienzi, presidente dell’associazione, in diretta tv (nel corso della trasmissione “L’imprenditore e gli altri” di Stefano Bandecchi).

Carlo Rienzi, presidente Codacons

L'ultima causa soltanto poche settimane fa

E chi si sarebbe mai aspettato questo colpo di scena. Basti pensare, infatti, che soltato un mese fa Fedez si trovava ancora in tribunale per calunnia ai danni del Codacons, accuse per cui il pm stabilì il proscioglimento.

"È l’undicesima volta che un magistrato chiede un proscioglimento: il Codacons si metta il cuore in pace e si dedichi a cose più utili", così aveva commentato l'ex di Chiara Ferragni.

cosa ha detto fedez a belve
Fedez

Nel 2021 Fedez aveva addirittura pensato di citare l’associazione per stalking giudiziario:

“Passare giornate intere al telefono con gli avvocati significa togliere tempo ai miei figli, alla mia famiglia. Questa cosa mi consuma. L’unica strada che ho è quella di citare il Codacons per stalking giudiziario. Ora davvero basta!“.

Del resto, il tema dei piccoli malati oncologici - anche in virtù della sua drammatica esperienza - è sempre stato a cuore a Federico Lucia, non poteva, evidentemente, esserci spinta più valida per lui per allearsi con uno storico "nemico".

Il "cambio di pelle"

Ma se si guarda alle ultime mosse di Fedez, dopo la separazione da Ferragni, è più che lampante che il rapper sia una fase di grandissima transizione. Archiviato il (brutto) caso Iovino e tornato al mood "da hinterland", decisamente meno patinato rispetto ai temi d'oro dei Ferragnez, il 34enne pare stia prendendo le distanze dalla sua vecchia vita matrimoniale.

The Ferragnez 2: un finto reality che offre ciò che ci si aspetta
The Ferragnez

Ed è forse in questo "cambio di pelle" che si inscrive l'ennesimo colpo di scena. Del resto Fedez, dopo lo scandalo della beneficenza opaca che ha travolto la ex compagna, ha sempre tenuto a ribadire l'ortodossia, al contrario, delle sue operazioni filantropiche.

Pandoro gate

Scandalo per il quale il Codacons stesso si era scagliato contro l'imprenditrice digitale. Che questa nuova alleanza faccia gioco al rapper per ristabilire (e chiarire) confini e diverso modus operandi, rispetto alla moglie, quando si parla di beneficenza?

Commenti
Lascia il tuo pensiero

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Seguici sui nostri canali