Il filmato

Fedez: il video dell'aggressione a Iovino

Mandato in onda su Rete 4 da "Zona Bianca", ricostruisce l'aggressione al personal trainer avvenuta a Milano a fine aprile

Pubblicato:
Aggiornato:

cosa ha detto fedez a belve

Della rissa che ha visto coinvolti Fedez e Cristiano Iovino, il personal trainer famoso per il caffè con Ilary Blasi, si è parlato a lungo nelle scorse settimane. Ora che la questione sembrava un po' sopita, spunta invece il tanto atteso video della rissa per la quale il rapper risulta indagato.

(video da Twitter)

Fedez: il video dell'aggressione a Cristiano Iovino

A mandare in onda le immagini del pestaggio è stata "Zona Bianca", su Rete 4 nella serata di domenica 26 maggio 2024. Proprio lo stesso programma in cui Fedez aveva smentito la sua presenza sul luogo della rissa.

Proviamo a ricostruire l'accaduto sinteticamente. La rissa è avvenuta nella notte tra il 21 e 22 aprile 2024 a Milano, in via Traiano, zona City Life. Qui Iovino viene raggiunto da un van nero da cui scende un gruppo di persone. Secondo la ricostruzione effettuate dai vigilantes, il primo a scendere sarebbe proprio Fedez, che prova a colpire il personal trainer con due pugni, mancandolo. Poi arriva un gruppo di persone, tra cui ci sarebbe Cristiano Rosiello, la guardia del corpo del cantante, insieme ad altri ultras del Milan.

Guarda il video:

La smentita, l'indagine e l'accordo

Fedez ha sempre negato il suo coinvolgimento, prima al Salone del libro di Torino e poi in altre  occasioni, una pure a "Zona Bianca":

"Si parla di nove persone appartenenti alla curva del Milan che avrebbero massacrato una persona. Arrivata un ambulanza sul posto questa persona non viene portata in ospedale perché non ha bisogno di cure e non c'è quindi alcun referto medico. In più mi dicono che non solo non ha denunciato ma anche che dopo tre giorni, perché io mi informo, era a Ibiza a ballare".

Nei giorni successivi, poi, Fabrizio Corona, attraverso il suo sito Dillinger News aveva lanciato la "bomba" di un accordo tra il rapper e Iovino in base a cui in cambio di un risarcimento il personal trainer rinuncerà a eventuali azioni penali.

L'indagine però va avanti. In Procura, nel fascicolo aperto per rissa, lesioni e percosse in concorso, al momento c’è solo il nome del cantante. Restano da capire i motivi del litigio tra Fedez e Iovino, iniziato qualche ora prima in una discoteca di Milano. Per la procura, i motivi del primo scontro non sarebbero legati a un "insulto" o a un commento poco gradito di Iovino a una ragazza che accompagnava Fedez. L'ipotesi della Procura è che ci fossero tra i due "precedenti frizioni".

Commenti
Lascia il tuo pensiero

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Seguici sui nostri canali