Attualità
ennesimo episodio

Nonna abbandona il nipotino in auto per giocare al bingo

E' successo in provincia di Treviso. La nonna ora rischia una denuncia per abbandono di minore.

Nonna abbandona il nipotino in auto per giocare al bingo
Attualità 11 Agosto 2022 ore 07:29

Sarà che la terribile vicenda di Diana Pifferi, abbandonata per sei giorni da sola in casa a 18 mesi dalla mamma, ha acceso i riflettori sulla cosa, ma quest'estate sono parecchi i casi di minori lasciati da soli. L'ultimo arriva dalla provincia di Treviso e lascia a bocca aperta perché la protagonista è una nonna, che ha abbandonato il nipotino in auto per andarsene a giocare al bingo. (foto di copertina archivio).

Lei al bingo, il nipotino solo in  auto

L'inizio della storia assomiglia a tante situazioni estive: mamma e papà che lasciano la città per qualche giorno e affidano il figlio di 8 anni alla nonna. Una pacchia di solito per i nipotini, che con i nonni se la godono sempre di più che con i genitori. Ma non in questo caso. Perché la cosa poteva finire male.

Già, perché qualche sera fa la nonna ha deciso di andare a passare la serata al bingo. Nulla di male, sia chiaro, se non che ha portato il bimbo, lasciandolo però da solo in auto.

Richiamata dall'altoparlante

Non una questione di pochi minuti, ma un tempo abbondante, tale da permettere a qualcuno di notare il bambino solo in auto e dare l'allarme avvisando della situazione la sicurezza del locale. A quel punto la nonna è stata chiamata ripetutamente attraverso l'altoparlante del locale, ma c'è voluta una buona mezz'ora di chiamate prima di riuscire a rintracciarla.

A quel punto, però, i gestori della sala bingo hanno allertato i Carabinieri, che hanno identificato la nonna e hanno segnalato l'accaduto alla Procura che avrà il compito di valutare la situazione. Per la donna si prospetta una denuncia per abbandono di minore.

E il bambino? Per fortuna non gli è successo nulla. Era semplicemente stanco e un po' disorientato per tutta quell'attenzione, ma alla fine di tutto sta bene.

I precedenti

Come detto, non si tratta di un caso isolato. Della tristissima vicenda di Diana Pifferi oramai ne ha parlato l'Italia intera, ma c'è anche la storia di una bimba di soli due mesi chiusa sotto il sole in auto mentre i genitori litigavano a Latina e salvata da una commessa di un negozio. Una vicenda che ha assunto ancora più dell'incredibile quando la piccola, portata in ospedale, è risultata positiva alla cocaina.

Oppure il bimbo di cinque anni lasciato solo a casa mentre mamma e papà sono usciti per fare la spesa e ritrovato a camminare scalzo sulla Provinciale a Novi ligure.

 

Resta sempre aggiornato su tutte le ultime notizieIscriviti alla newsletter