Cronaca
salvata da una passante

Bimba di due mesi (positiva alla cocaina) chiusa in auto sotto il sole, i genitori fuori a litigare

La bimba soccorsa grazie all'intervento di una commessa. In ospedale la scoperta della positività. Sarà affidata a un tutore.

Bimba di due mesi (positiva alla cocaina) chiusa in auto sotto il sole, i genitori fuori a litigare
Cronaca 31 Luglio 2022 ore 19:28

Loro intenti a litigare fuori dall'auto, dentro, sotto il sole e con i finestrini chiusi, la figlia di appena due mesi. Per fortuna una commessa di un negozio vicino si è accorta di ciò che stava accadendo e ha chiamato i Carabinieri, salvando la bambina.

Loro litigano, la bimba di due mesi è chiusa in auto

E' successo a Borgo Montello, frazione di Latina. I due genitori - lui 40 anni, lei 38 - erano impegnati in una discussione e non si sono accorti che nell'auto, posteggiata sotto il sole e con i finestrini chiusi - la loro figlia di soli due mesi piangeva, probabilmente per il grande caldo. La lite, secondo quanto racconta la stampa locale, era nata all'interno di un bar: urla, insulti e spintoni, tanto da richiamare l'attenzione di tutti coloro che si trovavano in zona. Poi la coppia - in un momento di tranquillità - risale in auto e carica anche la piccola, togliendola dalla carrozzina.

Ma poi qualcosa va storto, i due ricominciano a litigare e scendono dall'auto, senza la piccola. I toni sono alti e la gente continua a notarli. Anche una commessa di un negozio della piazza, che ricorda che i due avevano una bambina con loro. Passano i minuti, e la situazione non si placa. A quel punto, dopo circa mezz'ora, la donna si avvicina all'auto, si intromette nella discussione e chiede di portare la bimba al bar per darle un po' di refrigerio. E intanto chiama ambulanza e carabinieri.

La bimba in ospedale: positiva alla cocaina

Arrivano a quel punto i soccorritori, che prendono in carico la bambina, che viene trasportata in codice rosso all'ospedale Santa Maria Goretti. Con lei c'è il padre, mentre la madre si allontana facendo perdere le proprie tracce: i Carabinieri la rintracceranno un'ora più tardi.

La piccola per fortuna sta bene, ma dai controlli in ospedale emerge un particolare terribile: è positiva alla cocaina. Così emerge anche, come racconta Il Messaggero, dal decreto della dottoressa Donatella Formisano del Tribunale per i minorenni di Roma, che ha disposto la sospensione della potestà genitoriale per entrambi. La bimba sarà affidata a un tutore, in attesa dell'affidamento a un'altra famiglia. 

Seguici sui nostri canali