Attualità
verso il modello austria?

Il Governo valuta la stretta: bar, ristoranti, stadi, cinema e teatri solo per vaccinati e guariti

Il decreto potrebbe arrivare entro il fine settimana. Intanto si discute sulla validità dei tamponi.

Il Governo valuta la stretta: bar, ristoranti, stadi, cinema e teatri solo per vaccinati e guariti
Attualità 16 Novembre 2021 ore 15:27

Non sarebbe un lockdown, ma poco ci mancherebbe. Il Governo starebbe valutando una stretta sul Green pass, ipotizzando di concederne l'utilizzo per le attività ricreative solo per vaccinati e guariti dal Covid. Dunque bar, ristoranti, stadi, cinema, teatri e quant'altro non sarebbero più accessibili a coloro che fanno i tamponi ogni 48 ore.

Green pass: bar, ristoranti, stadi, cinema e teatri solo per vaccinati?

Mentre gli scienziati espongono sempre più dubbi sulla validità dei tamponi rapidi per l'ottenimento del Green pass, l'Esecutivo starebbe valutando un'ulteriore stretta, anche in relazione alla crescita dei contagi, che mette in allarme molte regioni.

La decisione definitiva potrebbe arrivare venerdì, con il classico monitoraggio dell'Istituto superiore di Sanità, che illustrerà la situazione (ma già da oggi possiamo ipotizzare un peggioramento della situazione.

LEGGI ANCHE: Le Regioni chiedono il lockdown solo per i No vax

Stretta pre natalizia

Un "antipasto" della stretta pre natalizia è arrivato con l'ordinanza del Ministero della Salute e del Ministero delle Infrastrutture, che hanno modificato le regole per l'accesso a treni e taxi. Sui treni il controllo dovrà essere effettuato prima dell'accesso e la Polizia potrà fermare il convoglio in caso di presenza di un positivo.

Sui taxi e sulle auto degli Ncc, invece, non si potrà salire in più di due persone se non conviventi.

LEGGI ANCHE: Green pass, le nuove regole per i treni

Insomma, un anticipo di stretta che - se i contagi non rallenteranno nelle prossime settimane - potrebbe diventare ancora più pesante in vista del Natale.