Idee per una gita

In Veneto il luna park senza elettricità in mezzo alla natura che non sospettavate

Ben 37 giostre che funzionano sfruttando il loro peso e la loro forza senza ricorrere all'ausilio di corrente elettrica.

In Veneto il luna park senza elettricità in mezzo alla natura che non sospettavate
14 Maggio 2022 ore 10:50

La maestosità, il brivido e l'adrenalina delle giostre dei luna park lasciano sempre tutti senza parole, dai grandi ai piccini. Da Nord a Sud, lungo tutta la Penisola, ce ne sono decine e decine, da quelli più tradizionali, a quelli tematici, per non dimenticare, con l'arrivo del caldo estivo, anche quelli acquatici. Se tuttavia a prendersi il centro della scena sono spesso Gardaland, Mirabilandia, Movieland o Leolandia, i parchi divertimenti più conosciuti in Italia, molto probabilmente nessuno sa che nel nostro Paese, nascosto in mezzo ad una ricca vegetazione si trova un parco giochi meno popolare, ma con una particolare peculiarità: tutte le sue 37 attrazioni infatti, funzionano sfruttando l'energia del proprio peso e della propria forza, senza l'ausilio di corrente elettrica. Come meta per una gita fuori porta, per non incunearsi nella calca tipica dei grandi luna park, potrebbe rappresentare un'idea veramente allettante...

Divertimento a non finire nel luna park senza elettricità in mezzo alla natura

IL VIDEO:

 

Visualizza questo post su Instagram

 

Un post condiviso da Marta - Eco Viaggi (@itinerarioacolori)

Una meta simile non vi lascerà per nulla insoddisfatti, soprattutto se avevate pensato di trascorrere il tempo libero del weekend vivendo l'adrenalina tipica delle montagne russe dei luna park. Se però l'idea di passare una giornata in mezzo alla calca tipica dei parchi giochi non vi attira, ecco allora la soluzione giusta per voi: il parco divertimenti dell'osteria "Ai Pioppi" di Nervesa della Battaglia in provincia di Treviso.

ECCO DOVE SI TROVA IL LUNA PARK SENZA ELETTRICITA':

Il luna park trevigiano, tuttavia, non si può considerare un parco divertimenti come gli altri: la sua peculiarità, infatti, sta nel fatto che le sue 37 attrazioni e montagne russe funzionano completamente sfruttando il proprio peso e la propria forza, senza l'ausilio di alcuna corrente elettrica. Una caratteristica che lo rende un luna park sostenibile, considerando anche il fatto che si trova in mezzo ad una ricca vegetazione.

"Ai Pioppi": un luna park senza elettricità

La stravagante idea di realizzare un parco divertimenti senza elettricità nasce da un'iniziativa del proprietario dell'osteria "Ai Pioppi" Bruno Ferrin, un luogo di ristorazione familiare sorto a Nervesa della Battaglia nel 1969. Nei successivi quarant'anni di gestione del ristorante di famiglia, il signor Ferrin si è messo all'opera per realizzare un progetto ambizioso che si integrasse al meglio con l'area boschiva circostante. Ed è così che, partendo dalla costruzione di un’altalena in ferro poi non si è più fermato.

"Ho cominciato, mi ricordo che era luglio ed ero in pantaloni corti, zoccoli e petto nudo - scrive Bruno Ferrin sul sito della sua attività - Mi sono ritrovato alla sera rosso come un gambero e la notte non ho mai dormito perché gli occhi mi bruciavano. Però alla fine ho costruito la prima giostra, un’altalena".

Bruno Ferrin al lavoro per costruire le attrazioni del suo luna park senza elettricità

TI POTREBBE INTERESSARE: In Piemonte ci sono sette meraviglie naturali: scommettiamo che non le conoscevate?

La sua fama, col tempo, si è fatta sempre più grande facendo in modo che il luna parka diventasse sempre più noto nella nostra Penisola. Ogni anno, infatti, richiama ben 50 mila visitatori da ogni dove e anche dall'estero: la peculiarità di questo luna park gli ha consentito persino di finire sulle pagine del The Guardian, uno dei quotidiani britannici più popolari al mondo.

FOTOGALLERY DEL LUNA PARK:

54416648_1765073513594293_7962845031499300864_n
Foto 1 di 10
278876592_4470222666412684_352737586947775257_n
Foto 2 di 10
274752724_4333722290062723_3934003546203706612_n
Foto 3 di 10
gallery-6
Foto 4 di 10
54434951_1765062113595433_212552622899462144_n
Foto 5 di 10
gallery-7
Foto 6 di 10
gallery-3
Foto 7 di 10
gallery-4
Foto 8 di 10
gallery-8
Foto 9 di 10
275856159_4380812005353751_3564229029026692375_n
Foto 10 di 10

Come funziona e come raggiungerlo

Per il funzionamento delle giostre di questo speciale Luna Park non serve l’elettricità o ne basta pochissima. Al momento il luna park "Ai Pioppi" è composto da 37 giostre tutte azionate soltanto dalla forza di chi vi sale sopra. In questo luna park ci si diverte rimanendo a diretto contatto con la natura, dato che le giostre sono immerse in un bosco di faggi, castagni, platani, betulle e olmi, che fanno da sfondo rilassante ad una zona collinare molto piacevole.

L'ingresso al parco è gratuito per tutti i clienti che consumeranno un pasto all'osteria "Ai Pioppi". Il bar e il parco giochi sono aperti dalle ore 10 fino a sera. La cucina è aperta dalle ore 12 con orario continuato fino a sera. Gli orari possono variare in base all’affluenza e al meteo.

TI POTREBBE INTERESSARE: Sapete dove si trova il labirinto più grande del mondo? E' in Emilia, ecco dove...

Per raggiungere il luna park in auto o in camper bisogna inserire sul navigatore l'indicazione via VIII Armata 76, 31040 Nervesa della battaglia (TV) dove troverai un ampio parcheggio gratuito. Chiunque arrivasse in autobus deve prendere la linea Treviso-Nervesa scendendo alla fermata di Via Alessi.

ALTRE IDEE PER UNA GITA? SCOPRILE QUI!

Resta sempre aggiornato su tutte le ultime notizieIscriviti alla newsletter