Esteri
Giornata di lutto

L'ultimo saluto alla regina Elisabetta: il programma completo dei funerali

Orari, ospiti e dove seguirlo in tv.

L'ultimo saluto alla regina Elisabetta: il programma completo dei funerali
Esteri 19 Settembre 2022 ore 10:37

A undici giorni dalla notizia della sua scomparsa, oggi, lunedì 19 settembre 2022, il Regno Unito intero, ma più in generale tutto il mondo, si prepara a dare il suo ultimo saluto alla regina Elisabetta II, la sovrana britannica che ha fatto la storia del secolo scorso e la cui longevità di regno è stata seconda solo a quella di Luigi XIV. Una giornata densa di appuntamenti che si concluderà alle ore 16, quando la bara di Sua Maestà verrà sepolta nella Cappella di San Giorgio. Qui di seguito il programma completo dei funerali, con tutti gli orari locali, gli ospiti e i canali ufficiali dove seguirli in tv.

Addio regina Elisabetta: il programma completo dei funerali

L'ultima giornata di lutto nazionale nel Regno Unito è cominciata molto presto oggi, lunedì 19 settembre 2022, alle 6 del mattino. Fino alle 8,30 le Guardie del Re hanno tenuto la loro veglia finale presso la bara di quercia della Regina, mentre le porte dell'Abbazia di Westminster ha aperto le sue porte per accogliere le 2.200 persone ufficialmente invitate ai funerali della regina Elisabetta II.

Alle 9 il Big Ben ha risuonato alcuni alcuni rintocchi in maniera nitida, prima che il martello della sua campana venisse coperto da uno spesso cuscinetto di pelle, al fine di attutire i colpi per il resto della giornata, in segno di rispetto verso il defunto monarca.

Alle 10,30 il feretro di Sua Maestà sarà portato dal Parlamento all'Abbazia di Westminster spostata su un carro militare trainato da giovani militari della Marina. La processione sarà guidata dal nuovo re, Carlo III d'Inghilterra, primogenito di Elisabetta, e sarà accompagnata, oltre che dai membri della Famiglia reale, anche dai militari, similmente a quanto già visto per il funerale della principessa Diana e del principe Filippo.

Tra le 11 e le 12, invece, si terranno i funerali di stato presieduti dal decano di Westminster e dall'arcivescovo di Canterbury, che saranno trasmessi in diretta televisiva non solo nel Regno Unito. Al termine del servizio, ci saranno due minuti di silenzio nazionale. Dalle 12 alle 13 la bara della regina Elisabetta sarà condotta, sempre sul carro militare, a Wellington Arch. Durante il tragitto, accompagnato dal corteo funebre, si passerà per Parliament Square, Whitehall, Constitution Hill, The Mall e Buckingham Palace.

Dalle 13 alle 15,15 il feretro della sovrana verrà riportato nel castello di Windsor dove la regina ha trascorso gran parte degli ultimi anni della sua vita. Alle 15,15 la bara arriverà alla Cappella di San Giorgio, dove la regina Elisabetta II verrà sepolta. Dalle 16 avrà inizio il servizio di benedizione finale della salma, anche quello in diretta tv, condotto dal Decano di Windsor. Prima dell'inno finale, la corona dello Stato imperiale, lo scettro e il globo vengono rimossi dalla bara dal gioielliere della corona.

La Royal Vault nella Cappella di San Giorgio

Alla fine del servizio, il feretro della regina Elisabetta II verrà calata nella Royal Vault, posta accanto a suo marito, il duca di Edimburgo, ai suoi genitori e a sua sorella Margaret. Alle 19, infine, re Carlo III e i familiari più stretti si riuniranno per un servizio funebre privato, durante il quale il monarca spargerà terra sulla bara.

Tutti gli ospiti ai funerali della regina Elisabetta

Come affermato in precedenza, ben 2.200 persone saranno attese oggi ai funerali della regina Elisabetta II. Tra di loro tantissime figure istituzionali e Capi di Stato. A Londra saranno presenti il re Filippo e la regina Matilde del Belgio, il re Carlo XVI Gustavo e la regina Silvia di Svezia, il re Guglielmo Alessandro e la regina Maxima d'Olanda, il re Felipe e la regina Letizia di Spagna, i principi di Monaco, Alberto e Charlene. Al funerale parteciperà anche l'imperatore giapponese Naruhito.

Alle esequie funebri non mancheranno neanche i membri del Commonwealth, a cominciare dal premier australiano Anthony Albanese, la neozelandese Jacinda Ardern e il premier canadese Justin Trudeau.

Il presidente americano Joe Biden ai funerali della regina Elisabetta II

Ci sono poi tutti gli altri leader mondiali a cominciare dal presidente Usa, Joe Biden, il presidente francese Emmanuel Macron, il presidente della Repubblica Sergio Mattarella, accompagnato dalla figlia Laura, insieme, tra gli altri, al tedesco Frank-Walter Steinmeier e alla presidente della Commissione europea Ursula von der Leyen, al presidente sudcoreano Yoon Suk-Yeol e a quello brasiliano Jair Bolsonaro. Per la Turchia presente il ministro degli Esteri, Mevlut Cavusoglu, e non il premier Erdogan, mentre la Cina sarà rappresentata dal vice presidente, Wang Qishan e non dal leader Xi Jinping.

Assente il presidente russo Vladimir Putin, il quale non è stato ufficialmente invitato, sebbene lui avesse fatto sapere di non aver mai valutato l'idea di andare. La Repubblica islamica dell'Iran, nella “lista nera” delle sanzioni internazionali per il suo programma nucleare, è rappresentata solo a livello di ambasciatori.

Funerali della regina Elisabetta: dove vederli in tv

Più delle Olimpiadi e più di qualsiasi altro evento mondiale. I funerali della regina Elisabetta II saranno seguiti da milioni e milioni di telespettatori. Se i canali principali dove poterlo vedere saranno BBC One e BBC News nel Regno Unito, anche nel nostro Paese il palinsesto tv odierno sarà dominato dalle esequie funebri di Sua Maestà.

La Rai ha previsto una programmazione speciale per tutta la giornata condotta dalla direttrice Monica Maggioni. Stessa cosa per Mediaset che ha affidato a Canale 5 la trasmissione integrale dei funerali. Sky Tg 24, invece, seguirà in diretta gli eventi di tutta la giornata.

Per quanto riguarda lo streaming, RaiPlay e Mediaset Infinity garantiscono la copertura dell’evento a partire dalle 12. Discovery+ ha in programma invece una no-stop dalle 10 alle 18.

Resta sempre aggiornato su tutte le ultime notizieIscriviti alla newsletter