Cronaca
Da non credere

Torna in anticipo dal lavoro e trova in casa il set di un film porno: "C'erano almeno 20 persone"

Quanto accaduto lo scorso 20 novembre a Dragona, vicino ad Ostia (Roma), lascia davvero senza parole...

Torna in anticipo dal lavoro e trova in casa il set di un film porno: "C'erano almeno 20 persone"
Cronaca 28 Marzo 2023 ore 12:48

Immaginatevi di terminare in anticipo le mansioni che spesso vi tengono impegnati a lavoro fino a tardi. Potete finalmente tornare a casa e riposarvi un po' di più rispetto al solito. Ma ecco che una volta giunti alla vostra abitazione vi ritrovate davanti qualcosa che mai vi sareste aspettati, da lasciarvi non solo a bocca aperta, ma anche a strofinarvi e strabuzzare gli occhi nella più totale incredulità. E' successo proprio questo ad un 35enne di Dragona, quartiere vicino ad Ostia (Roma): tornato a casa in anticipo dal lavoro, si è ritrovato nell'appartamento il set di un film porno.

"C'erano almeno 20 persone" ha riferito ai poliziotti.

Torna in anticipo dal lavoro: in casa trova il set di un film porno

Tra tutte le possibili soprese che si possono trovare al ritorno da lavoro a casa questa sicuramente le batte tutte. Andiamo però con ordine a spiegare i fatti. La vicenda risale al 20 novembre 2022, ma, come spiegato da Il Messaggero, è finita solo ora in Procura.

Un 35enne che vive in affitto in un appartamento di via Giuseppe Marra a Dragona, quartiere romano nelle vicinanze di Ostia, quel giorno aveva terminato in anticipo di lavorare e per questo motivo era tornato a casa prima del previsto. Una volta arrivato alla porta della sua abitazione, tuttavia, si è ritrovato davanti una cosa da non credere.

Nel suo alloggio, infatti, era stato allestito il set professionale di un film porno, con attori e membri della troupe sparpagliati per tutte le varie stanze. Il 35enne ha trovato dentro l'appartamento anche il proprietario di casa che aveva in mano una copia delle chiavi per aprire la porta.

Immediatamente l'uomo ha contattato la Polizia. In men che non si dica regista e attori del film a luci rosse se la sono data a gambe levate. Sul posto sono rimasti solamente il 35enne e il proprietario di casa, i quali hanno dato via ad un'accesa e animata discussione. Gli agenti arrivati all'alloggio di via Giuseppe Marra hanno dovuto dividere i due che per poco non finivano alle mani. Stando alle dichiarazioni dell'affittuario, nell'appartamento, una volta tornato a casa, si trovavano addirittura una ventina di persone.

Il caso è finito in Procura

La vicenda, come detto, dopo diverso tempo è finita ora in Procura. Il reato ipotizzabile dovrebbe essere la violazione di domicilio. Ma, per il momento, sul tavolo del pm Francesco Basentini, titolare del fascicolo, non è ancora arrivata nessuna denuncia. I poliziotti del X distretto di Polizia Lido, giunti nella casa dopo essere stati contattati dall'affittuario, hanno trovato solo lui e il proprietario dell'alloggio intenti a litigare.

Di tutte le venti persone, tra attori nudi e cameraman, di cui ha riferito il 35enne non c'era alcuna traccia. Dopo l'intervento, gli agenti del commissariato di Ostia hanno però messo tutto nero su bianco e inviato la segnalazione ai pm di piazzale Clodio. Anche la sensazione dell'affittuario: "Chissà quante altre volte sarà successo"

Seguici sui nostri canali