Cronaca
dalla gioia al dramma in pochi istanti

Partorisce e muore dopo il cesareo a 28 anni. La Procura apre un'inchiesta

E' successo all'ospedale di Taranto. La Procura ha disposto l'acquisizione delle cartelle cliniche.

Partorisce e muore dopo il cesareo a 28 anni. La Procura apre un'inchiesta
Cronaca 30 Agosto 2022 ore 15:07

Ha partorito la sua piccola, ma praticamente non l'ha neppure vista. E' morta poco dopo il parto cesareo all'ospedale di Taranto. La vittima aveva soltanto 28 anni.

Partorisce e muore dopo il cesareo a 28 anni

Una storia terribile quella che arriva da Taranto, dove una donna di soli 28 anni è passata in pochi minuti dalla gioia più grande alla morte. A darne notizia è la stessa Asl tarantina con una nota indirizzata agli organi di stampa.

La mamma era alla quarantesima settimana della sua prima gravidanza ed è arrivata in ospedale per una rottura prematura delle membrane, motivo per cui è stata sottoposta a parto cesareo.

 "Dopo l’intervento - scrivono dalla Asl - le verifiche routinarie post operatorie hanno rivelato una riduzione dell’emoglobina, compatibile con l’intervento chirurgico. Dopo un breve intervallo, è stato programmato un ulteriore controllo che ha evidenziato un'emorragia".

La lotta per la vita

Subito sono state attivate le procedure d'urgenza che si applicano in questi casi, ma la giovane neomamma è andata in arresto cardiaco.

 "È stata posta in atto  ogni procedura prevista dal protocollo ed è stato eseguito un intervento chirurgico d’emergenza ma, purtroppo, per la donna non c’è stato nulla da fare", hanno aggiunto dall'Azienda sanitaria pugliese.

"La Direzione della Asl di Taranto, il primario e il reparto esprimono il proprio cordoglio per la perdita di questa giovane donna, nel giorno  che avrebbe dovuto essere uno dei più gioiosi della sua vita. Alla sua famiglia e ai suoi cari vanno le più sentite condoglianze".

Aperta un'inchiesta

La bambina per fortuna è in buone condizioni di salute. Pesa due chili e mezzo ed è seguita dal personale dell'Unità operativa di Neonatologia.

La Procura di Taranto ha disposto l'acquisizione delle cartelle cliniche per l'apertura di un'inchiesta che faccia luce su quanto accaduto alla giovane donna.

Resta sempre aggiornato su tutte le ultime notizieIscriviti alla newsletter