Cronaca
dramma nel dramma

Muore schiacciato dal trattore: aveva già perso un figlio per un incidente sul lavoro

Soltanto negli ultimi giorni d'agosto si sono verificati una serie di infortuni mortali con mezzi agricoli

Muore schiacciato dal trattore: aveva già perso un figlio per un incidente sul lavoro
Cuneo Pubblicazione:

Ancora incidenti sul lavoro, purtroppo quest'ultimo caso - soltanto in ordine di tempo - racconta di un sinistro dall'esito mortale. Fatale, per un agricoltore in provincia di Cuneo, il trattore che stava guidando che, ribaltatosi, l'ha schiacciato. A rendere ancor più amara la vicenda è il precedente che già si era abbattuto su questa famiglia: la vittima, infatti, due anni fa aveva perso un figlio. Anche il quel caso per un incidente sul lavoro.

Schiacciato dal trattore: muore 68enne

Il dramma si è consumato nella piemontese valle Varaita. Un uomo è morto nel tardo pomeriggio di ieri, 6 settembre 2023, schiacciato dal trattore di cui era alla guida. L'incidente è avvenuto in borgata Rolfa, sulle alture del paese. La vittima aveva 68 anni, ed era residente a Piasco, a pochi chilometri dal luogo dell'incidente. Immediatamente sul posto l'elisoccorso: ai medici, però, non è rimasto che constatare il decesso dell'uomo. Il caso è ora al vaglio di carabinieri e Spresal, il servizio per la prevenzione e la sicurezza sul lavoro dell'Asl Cn1.

Il dramma: aveva perso un figlio per un incidente sul lavoro

La vittima, Franco Allasina, in pensione da qualche anno, era agricoltore e boscaiolo. Due anni fa aveva perso il figlio, di 32 anni, in un incidente sul lavoro nei presi della località Bricco di Venasca. Il giovane era rimasto travolto dal tronco di un albero che stava tagliando. Impossibile pensare a una sorte più crudele per questa famiglia che, ieri, è ripiombata nell'incubo.

I precedenti

La lista di incidenti, gravi o mortali, a danno di agricoltori, è - purtroppo - nutrita anche di casi recenti. Proprio a poche ore di distanza dalla strage di Brandizzo, dove cinque operai che stavano lavorando sui binari della ferrovia sono stati travolti e uccisi da un treno che transitava a 160 km/h, si è verificata un'altra tragica vicenda sul lavoro, passata in silenzio. A Soave, provincia di Verona, un agricoltore ha perso la vita schiacciato dal suo stesso trattore. La vittima, 70 anni, mentre stava sfalciando l'erba con il mezzo agricolo, all'improvviso ne ha perso il controllo ed è precipitato in una scarpata. Il trattore ha finito la propria corsa ribaltato ed il conducente è rimasto schiacciato, morendo sul colpo. L'incidente si è verificato nel vigneto di proprietà dell'agricoltore, in località Monte Boiolo.

Una manciata di giorni prima, nel pomeriggio di sabato, il 26 agosto 2023, in provincia di Roma, in un campo agricolo di Subiaco, un 68enne ha perso la vita mentre si trovava alla guida del suo trattore. L'uomo è rimasto schiacciato, rimanendo incastrato nella fresa del mezzo agricolo. La vicenda si è consumata proprio nel terreno di sua proprietà.

Di incidenti sul lavoro causati da imprevisti con trattori o altri mezzi agricoli, purtroppo, se ne sente parlare quasi quotidianamente. Sabato 19 agosto 2023 a Casoli, in contrada Laroma, in provincia di Pescara (Abruzzo), Domenico Di Battista, 94 anni, stava arando un appezzamento di terreno con il suo trattore quando, probabilmente a causa di un guasto, si è fermato. Il pensionato è sceso per controllare cosa fosse successo: il mezzo però è improvvisamente ripartito, schiacciandolo senza lasciargli scampo.

Stessa tragica sorte, nelle medesime ore, per Filippo Vescio, 59enne di Lamezia Terme, in provincia di Catanzaro (Calabria). L'uomo si trovava in un podere agricolo in località Piano Luppino quando il mezzo si è capottato all'improvviso, schiacciandolo sotto il suo peso. Immediatamente sono stati allertati i soccorsi, ma all'arrivo dei sanitari per l'uomo, sposato e padre di quattro figli, non c'era più nulla da fare.

Commenti
Lascia il tuo pensiero

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Seguici sui nostri canali