Cronaca
Momenti di apprensione

Gianluca Vialli ricoverato a Londra. La madre 87enne lo raggiunge in Inghilterra

Le sue condizioni di salute sarebbero peggiorate nelle ultime ore. La scorsa settimana aveva deciso di sospendere gli impegni con la Nazionale per continuare a curarsi.

Gianluca Vialli ricoverato a Londra. La madre 87enne lo raggiunge in Inghilterra
Cronaca 20 Dicembre 2022 ore 10:34

Il mondo del calcio italiano si stringe attorno a Gianluca Vialli. L'ex calciatore di Sampdoria e Juventus, la scorsa settimana, aveva deciso di sospendere tutti i suoi impegni con la Nazionale per continuare a curare il suo tumore al pancreas. Dagli aggiornamenti delle ultime ore, tuttavia, pare che le sue condizioni di salute siano più gravi di quanto si credeva, motivo per il quale è stato reso necessario il ricovero nell'ospedale di Londra dove era stato precedentemente trattato il suo cancro. La madre 87enne, considerato il momento delicato, lo ha raggiunto in Inghilterra.

Gianluca Vialli è più grave di quanto sembra

Il calcio italiano continua ad essere tormentato dalle brutte notizie. Dopo la tragica doppia scomparsa ravvicinata dell'ex calciatore e allenatore Sinisa Mihajlovic e del giornalista Mario Sconcerti, in queste ultime ore è arrivato un aggiornamento che sta tenendo tutti in vera apprensione: Gianluca Vialli sarebbe più grave di quanto si credeva.

L'ex calciatore di Sampdoria e Juventus, ora delegato della Nazionale a fianco del Ct Roberto Mancini, la scorsa settimana aveva fatto sapere di dover sospendere i suoi impegni con gli Azzurri per continuare a curarsi contro il tumore al pancreas che lo tormenta da cinque anni a questa parte.

"Al termine di una lunga e difficoltosa 'trattativa' con il mio meraviglioso team di oncologi ho deciso di sospendere, spero in modo temporaneo, i miei impegni professionali presenti e futuri.

L’obiettivo - ha proseguito Vialli - è quello di utilizzare tutte le energie psico-fisiche per aiutare il mio corpo a superare questa fase della malattia, in modo da essere in grado al più presto di affrontare nuove avventure e condividerle con tutti voi. Un abbraccio".

Queste erano state le sue parole nel comunicato stampa con cui aveva annunciato di proseguire con le cure.

Ricoverato in un ospedale di Londra

Stando alle ultimissime indiscrezioni, però, pare che le sue condizioni di salute si sarebbero aggravate notevolmente in questi giorni, motivo per il quale ora si trova ricoverato nell'ospedale di Londra che precedentemente aveva trattato il suo cancro e dove Vialli aveva già sostenuto i due cicli di chemioterapia.

Il momento, purtroppo, sarebbe infatti molto delicato, al punto tale che la madre Maria Teresa, di 87 anni, è partita da Cremona per l’Inghilterra per stare vicina al figlio. Un segnale che confermerebbe ciò che nessuno si augurava, ovvero che la malattia è tornata a bussare in maniera crudele alla porta di Gianluca.

Messaggi di solidarietà da tutti

L'ex numero 9 della Juventus e centravanti di Sampdoria e Nazionale lotta per la vita e tutti si stringono a lui e alla mamma in un momento di lutto per il mondo del calcio. Sinisa Mihajlovic ci ha lasciato da pochissimi giorni dopo una malattia aggressiva che non gli ha lasciato scampo, ieri ci sono stati i funerali e in prima fila c'era anche Roberto Mancini.

L'abbraccio commosso fra Mancini e Vialli

Il ct degli azzurri Mancini sta affrontando un periodo molto triste, tutti abbiamo ancora in mente il momento dell'abbraccio tra lui e l'amico di sempre Vialli dopo aver portato la Nazionale sul tetto d'Europa l'anno scorso. Erano stati ospiti da Fazio a fine novembre ricordando con emozione l’abbraccio a Wembley.

Ma il sostegno a Gianluca arriva anche da un altro amico storico, Antonio Cabrini. Il campione del mondo si è aperto in una lettera emozionante dedicata al compagno in cui fa coraggio all'amico nella sua lotta contro un nemico che sta giocando sporco. Messaggi di solidarietà sono arrivati anche da molti vip come Lapo Elkann e Fedez che ha ringraziato Gianluca per la vicinanza durante il suo periodo di malattia.

Seguici sui nostri canali