Cronaca
E' successo un'altra volta

Dimentica di mettere il freno a mano, schiacciata e uccisa dalla sua auto

La tragedia si è consumata a Fénis, in Val d'Aosta. La vittima è Monica Gazzoli, 60 anni.

Dimentica di mettere il freno a mano, schiacciata e uccisa dalla sua auto
Cronaca 22 Settembre 2022 ore 14:24

Ancora un tragico incidente per un freno a mano non inserito. Stavolta la vittima è una donna, Monica Gazzola, 60 anni, travolta e uccisa dalla sua auto a Fénis, in Val d'Aosta.

Dimentica il freno a mano, travolta e uccisa dalla sua auto

Il tragico incidente, come racconta Aosta Sera, è avvenuto a  Fénis mercoledì 21 settembre 2022.  Monica Gazzola, ha perso la vita schiacciata dalla sua auto. La sessantenne, originaria di Sesto San Giovanni (Milano), era scesa dalla sua vettura nei pressi di casa. Ma, secondo quanto è stato sinora ricostruito, avrebbe dimenticato di inserire il freno a mano. Ma a un certo punto l'automobile si è mossa, schiacciandola.

 

Il luogo dell'incidente a Fenis

Il compagno della vittima, impensierito dal fatto di non vederla rientrare, l'ha cercata nei pressi dell’abitazione, fino a rendersi conto della tragedia. Il corpo è al momento a disposizione dell’autorità giudiziaria che, a partire dai primi atti sull’incidente, stabilirà lo sviluppo degli accertamenti necessari per ricostruire con esattezza la dinamica dell’incidente.

Chi era la vittima

Monica Gazzola era un'infermiera e lavorava per il Servizio Infermieristico, Tecnico, Riabilitativo, della prevenzione e della professione ostetrica aziendale dell'Azienda sanitaria locale valdostana.

Monica Gazzola

I colleghi l'hanno ricordata con una nota.

"Monica era persona di indubbia professionalità e di grandissime qualità umane, doti che sapeva coniugare ed esprimere nei rapporti con i colleghi e nel servizio, apprezzato e prezioso, agli assistiti".

Un altro caso

Non si tratta di una situazione così inusuale. L'ultimo caso si era verificato pochi giorni fa ad Agnosine, nel Bresciano. Nella notte tra sabato 17 e domenica 18 settembre Claudia Pini, 51 anni, vigilante, si era fermata per un controllo in un cantiere che doveva monitorare. La sua auto all'improvviso si è mossa, schiacciandola. Purtroppo anche per lei non c'è stato nulla da fare.

Tutti invece ricorderanno, quest'estate, la tragedia avvenuta a L'Aquila: una mamma era andata a prendere i gemellini all'asilo, lasciando l'auto in sosta. A bordo c'era il fratellino maggiore che nel muoversi aveva toccato il freno a mano, disinserendolo. La vettura, impazzita, si era andata a schiantare sul cancello dell'asilo, travolgendo quattro bambini e uccidendone uno di quattro anni.

 

Resta sempre aggiornato su tutte le ultime notizieIscriviti alla newsletter