Attualità
Altro richiamo alimentare

Rischio larve d'insetti nei cioccolatini Pernigotti: ritirati dagli scaffali

Allerta sanitaria dal Ministero della Salute: ancora il batterio listeria sotto la lente, dopo i casi di salmonella ed escherichia coli.

Rischio larve d'insetti nei cioccolatini Pernigotti: ritirati dagli scaffali
Attualità 09 Novembre 2022 ore 11:14

Dopo i tanti casi di escherichia coli (in tre diverse marche di taleggio) e di salmonella (nella salsiccia e nei semi di sesamo Coop) negli alimenti, ma soprattutto di listeria (l'ultimo caso nella mortadella in vendita in diversi supermercati, in precedenza confezioni di wurstel contaminate avevano portato al decesso di almeno tre consumatori e poi era toccato anche al prosciutto), il Ministero della Salute ha emanato ieri, martedì 8 novembre 2022, un richiamo attraverso il suo portale dedicato agli “Avvisi di sicurezza e ai Richiami di prodotti alimentari da parte degli operatori”, per rischio fisico. Questa volta il ritiro dai negozi di alimentari e supermercati riguarda alcuni lotti di cioccolatini.

Rischio larve d'insetti nei cioccolatini Pernigotti

Per Pernigotti ritiro immediato di tre lotti di cioccolatini per rischio presenza larve di insetti.

Come racconta Prima Alessandria, Il noto marchio italiano di cioccolatini simbolo di Novi Ligure, ha invitato i supermercati a ritirare dagli scaffali alcune scatole che potrebbero contenere larve di insetti. Questo, almeno, quello che hanno riscontrato le autorità sanitarie dopo attenti controlli.

I lotti interessati

Nello specifico, si tratta dei Cioccolatini “Cremino - Praline al cioccolato al latte e alle nocciole gianduia con farcitura alla nocciola” nella confezione da 150 g e i lotti interessati sono i numeri: L4D con scadenza 13/04/2024, L4D con scadenza 14/04/2024 e L4D con scadenza 17/04/2024.

Ritirati anche i cioccolatini "Gianduiotto - Praline di cioccolato alle nocciole gianduia" nella confezione da 150 gr con lotto di produzione: L4D con scadenza 10/04/2024, L4D con scadenza 13/04/2024 e L4D con scadenza 19/04/2024.

Dall’azienda fanno comunque sapere che il prodotto è stato ritirato dagli scaffali tempestivamente e che adesso si cerca di riscontrare le cause di questo inconveniente all’interno della filiera poiché nella linea di produzione non ci sono problemi.

Plodia allo stadio larvale

Le larve presenti nelle confezioni ritirate (plodia allo stadio larvale) sono le stesse che a volte troviamo nelle confezioni di pasta, riso o cereali che rimangono troppo a lungo nella dispensa.

Pernigotti, azienda italiana che ha oltre 150 anni di storia, con sede in viale della Rimembranza n 100 a Novi Ligure in provincia di Alessandria, è per lo più nota per i suoi gianduiotti e per il torrone.

Dopo vari mesi di incertezza, a fine ottobre la Pernigotti, in passato in mano ai turchi di Tokzos, è passata agli americani di PJ Morgan

"Abbiamo salvato 50 posti di lavoro e lo stabilimento. La settimana prossima ci incontriamo con la proprietà per le prospettive 2022-2025. Noi sindacati siamo ottimisti faremo la nostra parte per rilanciare insieme a loro il marchio".

Questa la reazione a caldo della Uil: speranze che ora dovranno fare i conti con questo ultimo inciampo.

Seguici sui nostri canali