Attualità
Le prime misure

Aiuti in bolletta, tutte le misure in scadenza da rinnovare

Il Governo Meloni al lavoro per il rinnovo degli aiuti. Sembra tramontare il "raddoppio" del bonus 150 euro.

Aiuti in bolletta, tutte le misure in scadenza da rinnovare
Attualità 02 Novembre 2022 ore 18:31

In questi primi giorni di Governo Meloni si è parlato di tante cose: l'innalzamento del tetto del contante, i rave party, le suddivisioni di ministeri e sottoministeri. Ora però è tempo di entrare a gamba tesa sulla priorità del Paese, ovvero il contrasto al caro bollette. Vediamo allora cosa ha in mente l'Esecutivo appena insediatosi per dare un sostegno alle famiglie alle prese con i rincari sempre più pesanti dei costi di gas ed energia.

Caro bollette: i primi interventi del Governo Meloni

Al momento le misure sono ancora in fase di studio. Ma come primi interventi non dovrebbero esserci novità clamorose. La stessa premier, infatti, dopo un incontro con  Giancarlo Giorgetti, Matteo Salvini, Antonio Tajani e Raffaele Fitto, ha parlato di una manovra  "ispirata a criteri di realtà e prudenza". Piuttosto un rinnovo delle misure attualmente in vigore e in scadenza a novembre, che dovrebbe essere discusso e votato la prossima settimana (dunque non nel Cdm in programma per venerdì 4  novembre 2022). Si parla per ora di un intervento da circa cinque miliardi di euro, che si dovrebbe finanziare con l'extra gettito di 10 miliardi eredità dei provvedimenti del Governo Draghi.

Una prima idea dovrebbe riguardare il prolungamento sino a dicembre del bonus sociale per i contribuenti con un reddito basso (al momento riguarda le famiglie con un Isee fino a  12mila euro che sale a 20mila in caso di famiglie con almeno quattro figli). Più volte in passato si era parlato di un innalzamento del tetto sino a 15mila euro, mai però andato in porto. Difficile pensare che questa modifica possa essere attuata da subito.

Un'altra proroga potrebbe riguardare anche il credito d'imposta sulle spese per i consumi di luce e gas delle imprese, al momento in scadenza il 30 novembre.

Il bonus 150 euro

Sembra invece non trovare riscontro la possibilità di un prolungamento di un mese per il bonus 150 euro, che a novembre riguarderà 22 milioni di italiani.

 Bollette più basse

Intanto, però, ci si attende comunque tariffe più basse. Arera, l'autorità per l'energia, le comunicherà giovedì 3 novembre 2022, ma il calo dei prezzi (soprattutto del gas) può indurre a una buona dose di ottimismo.  I benefici non saranno però immediati per gli  11 milioni di italiani che ancora oggi fanno riferimento al mercato tutelato per l'energia elettrica, che  avranno una riduzione delle tariffe solo a partire dall'1 gennaio 2023 perché gli aggiornamenti relativi alla luce rimangono trimestrali.

 

 

Seguici sui nostri canali