Attualità
l'annuncio

Pfizer promette entro marzo il vaccino contro Omicron (e le altre varianti)

L'azienda ha già iniziato a produrre le dosi. Anche Moderna resta "sul pezzo".

Pfizer promette entro marzo il vaccino contro Omicron (e le altre varianti)
Attualità 11 Gennaio 2022 ore 10:38

L'annuncio è arrivato dall'ad di Pfizer, Albert Bourla: il vaccino contro Omicron sarà pronto a marzo e l'azienda ha già iniziato a produrre le dosi. Anche Moderna al lavoro per garantire sieri più performanti.

Vaccino Omicron in arrivo a marzo: l'annuncio di Pfizer

Bourla ha spiegato in un'intervista alla Cnbc che il vaccino sarà efficace anche contro le altre varianti del Covid che stanno circolando.

"La speranza è raggiungere qualcosa che ci garantisca una migliore protezione, in particolare contro il contagio, perché la protezione dal ricovero e dai sintomi gravi è già ragionevole, in questo momento, con gli attuali vaccini, fintanto che si fa la terza dose", ha spiegato Bourla.

Ema ha già iniziato a valutare una domanda di autorizzazione all'immissione in commercio per il medicinale antivirale per via orale orale Paxlovid. La domanda giunge da Pfizer Europe, come noto noto l'Agenzia Ue. Il risultato è atteso nelle prossime settimane.

Ma la notizia non coglie di sorpresa, già a fine dicembre si era parlato di un possibile vaccino adatto a contrastare la variante Omicron. In una intervista, Sabine Bruckner, capo di Pfizer Svizzera, aveva spiegato che l’azienda stava adottando una strategia a doppio binario: analizzando l’efficacia degli attuali vaccini contro le diverse varianti del virus da un lato, e dall’altro, studiando una versione aggiornata del prodotto, in grado di funzionare contro le varianti più ostiche.

Anche Moderna al lavoro

Con il dilagare di Omicron anche il colosso Moderna aveva annunciato di essere al lavoro per perfezionare i suoi sieri in rapporto alle mutazioni del virus: a breve avvierà i test di un nuovo vaccino specifico contro la nuova variante. Lo ha fatto sapere il CEO dell'azienda Stephane Bancel in una intervista ai media statunitensi:

"Stiamo lavorando attivamente ad un vaccino che funzioni come booster precisamente contro Omicron e molto presto, nel giro di settimane, partiranno i clinical trial".

L'amministratore delegato di Moderna ha anche affermato che l'azienda "sta discutendo con i vari leader della sanità pubblica nel mondo la strategia migliore per un possibile booster nell'autunno 2022".

Resta sempre aggiornato su tutte le ultime notizieIscriviti alla newsletter