PODIO AL FEMMINILE

Sanremo 2024: la classifica provvisoria dopo la prima serata e le (nostre) pagelle

Niente Televoto, la Sala Stampa, TV e Web ha così decretato: prima Bertè, seconda Mango, terza Annalisa

Pubblicato:
Aggiornato:

 

Sanremo 2024 ha preso il largo. Nella prima serata del 74esimo Festival della canzone italiana, martedì 6 febbraio 2024, si sono esibiti tutti e 30 gli artisti in gara (LA SCALETTA).

La classifica provvisoria dopo la prima serata

Il voto della sala stampa, al termine della trasmissione (attorno alle due di notte), ha così deciso:

  1. Loredana Bertè - Pazza
  2. Angelina Mango - La noia
  3. Annalisa - Sinceramente
  4. Diodato - Ti muovi
  5. Mahmood - Tuta Gold

Questa la classifica provvisoria. O almeno i primi cinque posti "in chiaro" della classifica provvisoria: il resto non verrà reso noto (e così sarà anche per le prossime tre serate, tutt'altra storia la finalissima... qui per ripassare il sistema di voto).

Ultimi aggiornamenti

Il riepilogo delle nostre votazioni

A seguire, pagelle, foto, videoclip dei brani, cantante per cantante.

  1. Clara - Diamanti Grezzi - VOTO 6
  2. Sangiovanni - Finiscimi - VOTO 6
  3. Fiorella Mannoia - Mariposa - VOTO 6.5
  4. La Sad - Autodistruttivo - VOTO 7
  5. Irama - Tu no - VOTO 6.5
  6. Ghali - Casa mia - VOTO 8
  7. Negramaro - Ricominciamo tutto VOTO 6.5
  8. Annalisa - Sinceramente VOTO 7
  9. Mahmood - Tuta Gold VOTO 8
  10. Diodato - Ti muovi VOTO 6.5
  11. Loredana Bertè - Pazza VOTO 6
  12. Geolier - I p' me tu p' te VOTO 8
  13. Alessandra Amoroso - Fino a qui VOTO 7
  14. The Kolors - Un ragazzo una ragazza VOTO 6.5
  15. Angelina Mango - La noia VOTO 7.5
  16. Il Volo - Capolavoro VOTO 6.5
  17. Big Mama - La rabbia non ti basta VOTO 7
  18. Ricchi e Poveri - Ma non tutta la vita VOTO 6.5
  19. Emma - Apnea VOTO 6.5
  20. Renga e Nek - Pazzo di te VOTO 5
  21. Mr. Rain - Due altalene VOTO 6
  22. Bnkr44 - Governo Punk VOTO 7
  23. Gazzelle - Tutto qui VOTO 5
  24. Dargen D'Amico - Onda alta VOTO 8
  25. Rose Villain - Click Boom! VOTO 7
  26. Santi francesi - L'amore in bocca VOTO 6.5
  27. Fred De Palma - Il cielo non ci vuole VOTO 6.5
  28. Maninni - Spettacolare VOTO 6
  29. Alfa - Vai! VOTO 7
  30. Il Tre - Fragili VOTO 6.5

Il Tre - Fragili

Ma quante parole riesce a pronunciare in un minuto? Non male il brano.

VOTO: 6.5

Alfa - Vai!

Se riesci a far battere le mani alla platea dell'Ariston all'1.45 un motivo ci sarà... Che energia, l'Ed Sheeran nostrano: "Uh-uh!". La prova provata che il rap possa mischiarsi alla melodia lasciando spazio anche al sole. Bravo. Stendiamo un velo pietoso solo sulla gaffe con la contrabbassista (causa Fantasanremo).

VOTO: 7

Maninni - Spettacolare

Sarà l'ora, ma l'ennesima ballatona melodica diventa non facile da ascoltare... Qui nel sottofondo mentale sembra di sentir aleggiare il delizioso Ermal Meta di qualche anno fa. Ma il guizzo non c'è.

VOTO: 6

Confermiamo: Mengoni attore da Oscar

Sketch in omaggio alla comica del "Trio" (con Solenghi e Lopez) Anna Marchesini, scomparsa alcuni anni fa.

Fred De Palma - Il cielo non ci vuole

Il brano inizia e sembra di sentire Mahmood. Ipnotico il sintetizzatore anni Ottanta. Ma non faceva reggaeton? Ammazza... Per molti versi sorprendente, malgrado l'arrangiamento d'archi un po' basico.

VOTO: 6.5

Santi francesi - L'amore in bocca

Che stile. Voce, scrittura, suoni. Sarà che son piemontesi, ma ricordano i Subsonica. Più sferzanti per molti aspetti, ma si complicano anche molto di più la vita. Da vedere quanto utilmente.

VOTO: 6.5

Rose Villain - Click Boom!

Un po' emozionata all'inizio, poi prende il largo. E accidenti, se lo fa: prima potenza vocale alternata alla dolcezza dei falsetti, poi un ritornello sorprendente e intrigante (che ricorda un po' quanto già ascoltato sullo stesso palco con Ditonellapiaga). Interessante.

VOTO: 7

Dargen D'Amico - Onda alta

Nel 2022 ha lasciato tutti a bocca aperta, sia sul palco che fuori. Ed è riuscito a ripetersi. Il Nino Frassica del rap nostrano per noi è un numero uno, comunque un genio assoluto. E oltre al testo affilatissimo (sui migranti), agli orsetti pure tipo Moon boot, al tiro pazzesco, aggiungiamo pure l'unico assolo di chitarra elettrica ascoltato finora.

VOTO: 8

Gazzelle - Tutto qui

Ad occhi chiusi l'inizio pare un brano di Gabbani. Un po' emozionato, Gazzelle (che si legge come si scrive, non alla francese). Certo di autori che hanno osato, quest'anno, se ne son visti pochi finora... non è un'edizione che ricorderemo per la sperimentazione. Ma anche qui si oscilla fra il prevedibile e il soporifero.

VOTO: 5

Bnkr44 - Governo Punk

A dispetto del titolo, di punk c'è pochino. L'intenzione però sì. Simpatici (chapeau per la citazione ai Blur). Mancava in effetti un collettivo finora tipo i "Collazio" dello scorso anno (non azzardiamo paragoni più aulici con Stato Sociale o Pinguini tattici, per carità), Ma il brano funziona, eccome!

VOTO: 7

Mr. Rain - Due altalene

Un po' meno stucchevole dello scorso anno il Jim Carrey nostrano, un brano comunque che più classico non si può, malgrado si tenti di modernizzarlo con effetti vocali robotici e ritmi di cassa raddoppiati. Che senso abbia partire dal piano per finire su un'altalena, boh.

VOTO: 6

(post senza parole)

Renga e Nek - Pazzo di te

Sembra la gara dei vibrati... Belli, bravi, brano sanremese classico. Ma che noia.

VOTO: 5

Emma - Apnea

Interessanti incastri fonetici nella strofa, il ritornello è un'omaggio stilistico alle grandi del passato come Nada o la stessa Bertè. Nel trio "Amici" si colloca un po' nel mezzo: meno dance di Annalisa, meno ispirata della Amoroso.

VOTO: 6.5

Ricchi e Poveri - Ma non tutta la vita

Anche senza più "il baffo", "il bello" e "la brunetta" sanno il fatto loro. Patrimonio nazionale assoluto. E il brano fa ballare (pure Amadeus nel frattempo finito in galleria), bellissimi anche i quattro danceurs. Ritornello davvero top.

VOTO: 7

Big Mama - La rabbia non ti basta

Lo scorso anno ha duettato con Elodie. E da lei ha "rubato" ritmo, fraseggio ed energia (ma quanto si diverte sta ragazza sul palco?): ti prende per il collo e ti trascina sul palco con lei. Anche se il brano (che assomiglia tanto tanto per tanti versi alla Cenere di Lazza dello scorso anno) funziona, ma non stupisce.

VOTO: 7

Il Volo - Capolavoro

Le prime note riportano alla mente un brano di Freddie Mercury. L'intermezzo tenorile un po' destabilizza, ma il ritornello, simpaticamente prepotente, è convincente. Fan in sollucchero.

VOTO 6.5

Medley di Mengoni

Performer da dieci e lode, niente da dire. Apoteosi in platea e  galleria. Ma si sa. La scoperta di stasera resta comunque il Mengoni divertente e imprevedibile col microfono in mano... da conduttore.

Angelina Mango - La noia

Sembra di sentir rotolare un brano di Renato Carosone, ma con sonorità post-moderne. Padronanza, della voce, del palco... certo (doppia) figlia d'arte, ma non è mica così scontato: fatelo voi quel bridge solo voce prima del finale con orchestra e Ariston in silenzio assoluto. Applausi.

VOTO: 7.5

The Kolors - Un ragazzo una ragazza

Affascinante come Elvis, Stash (anche se quando salì per la prima volta sul palco dell'Ariston pesava la metà). Brano dance allegro, ma lontano mille miglia - giusto per fare un paragone "a caso" - dalla complessità di Ghali.

VOTO: 6.5

Alessandra Amoroso - Fino a qui

Che eleganza. E non solo nell'outfit. Linea melodica ipnotica nella strofa, meno interessante il ritornello. Gran bella interpretazione, la prima in gara a Sanremo per la Amoroso. E una canzone che più sanremese di così non si può, ma che risentiremo in radio a lungo.

VOTO: 7

Fiorello non doveva salire sul palco e invece...

Va beh, bastano cinque minuti. Tu ridi, anche se non sai bene perché... ma quanto è liberatorio Rosario Fiorello!

Geolier - I p' me tu p' te

Adesso basta definirlo il "Lazza napoletano". E' il suo momento. Certo, come il suo predecessore trasmette la stessa intensità, con un brano che spacca e che nelle parti "in lingua" scorre come una cascata. Ma è lui, fuori da ogni paragone. Il palco se l'è già conquistato, ora è tempo di scalare la classifica.

VOTO: 8

Loredana Bertè - Pazza

Loredana parla di sè, della sua trasgressività, della sua vita fuori dagli schemi. Un po' prevedibile il tema, anche le sonorità (e che volevi fare con la "regina del rock"?). Sincera, comunque: "Prima ti dicono sei pazza e poi... ti fanno santa"...

VOTO: 6

Diodato - Ti muovi

E finalmente (fuori copione) qualcosa si muove su quel palco, con quel corpo di ballo metropolitano! Un Diodato che a inizio brano sembra Battisti perpetua (giustamente) il suo mood sanremese (secondo copione). Basterà a fare il bis? Auguri.

VOTO: 6.5

 

Mahmood - Tuta Gold

Più pulita del suo solito la linea melodica, malgrado i falsetti e i salti caratteristici del suo stile rimangano (e per fortuna). Dopo un'apertura d'atmosfera, il brano si apre e ti prende per mano fino a farti ballare. Qualche impercettibile increspatura nella voce, ma tanta tanta energia,

VOTO: 8

 

Fuori programma di Mengoni con la "scopa di Morandi"

 

C'è chi nella conferenza stampa di mezzogiorno ha più volte stuzzicato il co-conduttore prefigurando una futura carriera da shownman in tv... Fantascienza? Assolutamente no: Mengoni è sciolto, simpatico, intelligente, naturale. Da applausi! Per la prima serata è già promosso, poi si vedrà.

Annalisa - Sinceramente

Dopo la serie incredibile di pezzi radiofonici pazzeschi degli ultimi mesi, si poteva immaginare che una bellissima Annalisa tentasse la stessa carta. E il brano funziona, non c'è che dire. Quanto lo capiremo dopo stasera, ma promette di fissarsi in testa (soprattutto quel martellante "Quando, quando, quando", a dispetto del titolo. Ci aspettavamo di più, però.
VOTO: 7

 

Show di Fiorello davanti all'Ariston

Musica e balli, ricchi premi e cotillon: "Viva Rai Due" in versione Festival.

Negramaro - Ricominciamo tutto

Come altre band in passato (vedi Le Vibrazioni) la scelta è quella di mixare distorsioni (poche), melodie e atmosfera in una ballata che mette i cuori nel mirino. La cifra distintiva resta la voce di Sangiorgi (che però a tratti sembra Renga, vedremo più avanti anche se viceversa). Il tutto però nel complesso non buca.
VOTO: 6.5

 

Ghali - Casa mia

Divertente, ma per nulla banale. Sonorità dance che citano il passato. Il pezzo rotola, la chitarra solletica, le strofe impressionano la memoria goccia a goccia. Bravo Ghali!
VOTO: 8

 

Irama - Tu no

Consueta potenza vocale per Irama, che torna sul filone delle ballate emozionanti, come già in passato all'Ariston. Sontuosi, forse troppo, i cori. Invidiabile sicurezza sul palco e microfono fra le mani.
VOTO: 6.5

 

Standing ovation per "Due vite" di Marco Mengoni

Inevitabile (per fortuna) la canzone vincitrice dello scorso anno, così come la (meritata) standing ovation per Mengoni.

La Sad - Autodistruttivo

Il brano, scritto anche da Zanotti dei Pinguini, è in realtà un finto punk. Così come i tre, sono solo apparentemente spaventosi. In realtà, un bel modo per trattare un tema difficile, anzi difficilissimo: la prevenzione al suicidio.
VOTO: 7

 

Il ritorno a sorpresa di Ibra

Un colpo di scena che davvero nessuno aveva previsto e che l'organizzazione del Festival è riuscita a tener segreto perfettamente fino alla fine.Zlatan Ibrahimović torna sul palco dell'Ariston con la sua simpatia, mascherata da finta durezza (in sala stampa ricordano tutti il suo show quando raccontò di essere arrivato in moto a Sanremo con uno sconosciuto per il rotto della cuffia dopo esser rimasto imbottigliato nel traffico).

Fiorella Mannoia - Mariposa

Una Mannoia a piedi nudi ed elegantissima si lancia con prevedibile disinvoltura in un brano ritmato dall'anima folk e dalle cadenze melodiche cantautorali, che ricordano il De Andrè più scanzonato. Nulla però di davvero nuovo.
VOTO: 6.5

 

Sangiovanni - Finiscimi

Sangiovanni presenta il brano intimistico che non t'aspetti. L'emozione della prima sera non fa scherzi, la presenza sul palco sicura, la voce anche. Chapeau. Il brano, noiosetto, al primo ascolto. Da risentire.
VOTO: 6

 

Clara - Diamanti Grezzi

Un brano dance pop, ben cantato per Clara, tra i tre concorrenti giunti da Sanremo Giovani. In qualche modo ricorda la Shari dello scorso anno... lei venne sottovalutata per tutta la durata del Festival, poi ha avuto un grande successo. Che auguriamo anche a Clara.
VOTO: 6

 

Marco Mengoni da solo sul palco a luci (quasi) spente

Inizio a sorpresa con Marco Mengoni da solo sul palco a luci (quasi) spente:

"Prendiamo un respiro tutti insieme: che abbia inizio la 74esima edizione del Festival di Sanremo".

Ad aprire le danze... la fanfara dei Carabinieri a Cavallo

Il Prima Festival con Paola e Chiara

Manca davvero poco, in questo momento in onda il Prima Festival con Paola e Chiara collegate dal glass (ribattezzato Aristonello) e dal green carpet, mentre al Tg1 ha imperversato Fiorello, dal balconcino "Generali" (anche lui ribattezzato, stavolta in onore di Vincenzo Mollica), intervistato da Giorgia Cardinaletti, che ha ironizzato su "poveri" e "ricchi", veri o presunti che stavano entrando all'Ariston.

Paola e Chiara

La sfilata dei cantanti sul Green Carpet

Alcune immagini dal green carpet di ieri sera:

WhatsApp-Image-2024-02-06-at-11.56.47
Foto 1 di 11

Rose Villain

aef17bf7-1b7f-4f67-9cd2-5a7696550220
Foto 2 di 11

Clara

aa6f3d2a-a4b7-4f4a-a66d-16fcdfe72e4e
Foto 3 di 11

Emma

08f3aafe-8622-4c63-b610-4fd3f14ece3d
Foto 4 di 11

Big Mama

7713345b-71d3-4c48-be96-ce569e088f5b
Foto 5 di 11

Irama

64e01e9a-e399-4fc7-825b-0c1b26775b27
Foto 6 di 11

Angelina Mango

884e2410-0ab2-45c9-b853-1ae20238213e
Foto 7 di 11

Ghali

e5c17df5-2c97-4ae2-b287-aa1f46ea5cbb
Foto 8 di 11

Annalisa

b110ae79-e05e-4939-974f-42d3903a894f
Foto 9 di 11

Ricchi e poveri

0bcdd02d-8d54-4eaa-850e-d1ea0a7822e2
Foto 10 di 11

Dargen D'Amico

74c4d831-8c34-467b-a11b-0777dccb3e84
Foto 11 di 11

La Sad

10mila i fiori utilizzati per Sanremo 2024

"I fiori sono protagonisti al Festival: circa 200 bouquet che verranno donati da Amadeus in queste serate. Sono stati 10mila i fiori utilizzati. I bouquet vengono realizzati dal Mercato dei Fiori, avranno tinte pastello e abbinati agli outfit degli artisti che saranno sul  palco".

Così Sara Tonegutti, assessore all'ambiente del Comune di Sanremo.

Il video-diario di Paola "Funky" Gallo

Quest'anno a occupare la postazione di News Prima in sala stampa, nel roof all'ultimo piano dell'Ariston, c'è Paola "Funky" Gallo.

Giornalista professionista, speaker radiofonica, esperta del settore, presenza fissa a Sanremo, siamo molto felici che rappresenti con la sua esperienza il nostro quotidiano online a Sanremo 2024.

Aspettando l'inizio della trasmissione, ecco la puntata odierna del suo video-diario:

Sale l'attesa per la prima serata del 74esimo Festival della canzone italiana

Sale l'attesa: manca poco meno di un'ora all'inizio della prima serata del 74esimo Festival della canzone italiana.

Tra i 30 in gara a Sanremo 2024 c'è chi ha già vinto il Festival nel passato: Emma nel 2012 vinse con 'Non è l'inferno', Diodato, con 'Fai Rumore' nel 2020 poco prima l'inizio del lockdown, Mahmood, due volte vincitore, con 'Soldi' nel 2019 e 'Brividi' insieme a Blanco nel 2022, Renga con 'Angelo' nel 2005, infine i Ricchi e Poveri, vittoriosi nel 1985 con 'Se m'innamoro'.

 

 

Commenti
Lascia il tuo pensiero

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Seguici sui nostri canali