Spettacoli
ve lo siete mai chiesti?

Perché ogni anno alla Vigilia di Natale c'è Una poltrona per due

Il film non è nemmeno una pellicola natalizia. E Jamie Lee Curtis dice che...

Perché ogni anno alla Vigilia di Natale c'è Una poltrona per due
Spettacoli 24 Dicembre 2021 ore 17:07

A Natale ognuno ha le sue tradizioni. E oramai in queste è entrata a pieno titolo la visione di Una poltrona per due la sera del 24 dicembre. Ma perché anno alla Vigilia di Natale c'è Una poltrona per due in tv? E, soprattutto, perché continua a fare grandi ascolti?

Perché ogni anno alla Vigilia di Natale c'è Una poltrona per due

Una poltrona per due è una commedia 1983 di John Landis con un cast di tutto rispetto: Dan Aykroyd, Eddie Murphy, Jamie Lee Curtis, Ralph Bellamy e Don Ameche. Negli ultimi 25 anni è stata trasmessa da Italia Uno 22 volte durante le feste natalizie, di cui 18 la sera della Vigilia, come accadrà quest'anno. 

Peraltro, non si tratta neppure di un film natalizio (negli Usa uscì a giugno), nonostante una delle scene più celebri e amate veda Aykroyd nei panni di un improbabile Babbo Natale. A spiegare il perché è stata qualche anno fa in un'intervista a La Stampa la direttrice di rete   Laura Casarotto

"Scegliere sempre lo stesso titolo è un’intuizione che ho ereditato da chi mi ha preceduto. Credo però che Una Poltrona per due funzioni perché a Natale vogliamo sentirci raccontare sempre la stessa storia: ai bambini si parla di Babbo Natale e anche i più grandi vogliono la loro storia. Una Poltrona per Due è una contro-favola, con un lieto fine, ma con tanti elementi comici e dissacranti, come il resto della nostra programmazione natalizia, che comincia con il Grinch e finisce con i Gremlins".

 

Share da record

E, al di là di tutto, è una scelta che ripaga. Basta vedere i numeri. Nel 2017 il film è stato visto da quasi 2 milioni e 300mila telespettatori, toccando il 12,5% di share. Nel 2018 meno spettatori, ma share al 13,1%.

 

Nel 2019 addirittura   è stato visto da quasi 2 milioni e mezzo di telespettatori, e con il 14,4% di share sfiorò il top di serata, raggiunto dal 14,8% registrato da Raiuno con la Santa Messa celebrata da Papa Francesco, battendo altre proposte di qualità (Il Concerto di Natale, Alla ricerca di Dory e Il signore degli anelli, per citarne alcune).

Anche l'anno scorso andò bene: quasi tre milioni di spettatori e share del 12,7%, secondo dietro a Heidi (Rai Uno, 13,7%).

Insomma, un classico che non è nato come tale ma che lo è diventato, soprattutto in Italia.

Cosa dice Jamie Lee Curtis

Del successo italiano del film ne ha parlato a settembre Jamie Lee Curtis,  a Venezia per la Mostra del Cinema dove ha ricevuto il Leone d’oro alla carriera e ha presentato Halloween Kills.

Quindi mi mostrano ancora nuda in tv? Evviva. State mantenendo in vita il mio seno dei ventun anni. La bellezza non è stata il centro della mia vita, ci ho giocato per un secondo, era ciò che mi era chiesto. Ma ho fatto un viaggio ben più profondo. E ora sono qui a godermi ogni momento, come la brezza di questa giornata.

una poltrona per due