Sport
Non succede, ma...

Si sta ipotizzando un ripescaggio per l'Italia ai Mondiali in Qatar

Per la Nazionale del Ct Roberto Mancini, data la situazione controversa dell'Iran, resta ancora accesa una piccolissima speranza di partecipare alla Coppa del Mondo.

Si sta ipotizzando un ripescaggio per l'Italia ai Mondiali in Qatar
Sport 01 Aprile 2022 ore 09:38

Diciamoci la verità: un ripescaggio in extremis della Nazionale italiana ai Mondiali in Qatar 2022, dopo la clamorosa eliminazione rimediata ai playoff contro la Macedonia del Nord, non sarebbe una vera conquista sul campo, eppure chiunque sarebbe disposto a metterci subito una firma. Negli ultimi giorni ha tenuto banco nel mondo del calcio la delicata situazione che ha riguardato da vicino la Nazionale dell'Iran. Quest'ultima è finita nell'occhio del ciclone per non aver ammesso allo stadio ben 2mila donne che avevano acquistato il biglietto per vedere la partita di qualificazione contro il Libano. Una politica già adottata in passato dalla Federazione iraniana e considerata da sempre inaccettabile per gli organi della Fifa. Sulla questione quindi si starebbe prendendo in considerazione di usare misure severe contro l'Iran e una sua possibile squalifica dal Mondiale in Qatar aprirebbe le porte ad un clamoroso ripescaggio per gli azzurri.

L'Iran rischia di essere squalificato dai Mondiali di Qatar 2022

IL VIDEO:


Il lupo perde il pelo ma non il vizio e, in questo caso, la recidività dell'Iran potrebbe costare ora davvero grosso. Un paio di giorni fa, la Nazionale iraniana è finita al centro delle polemiche per una spiacevole vicenda etica: 2mila donne che avevano regolarmente acquistato il biglietto per assistere alla partita di qualificazione ai Mondiali contro il Libano non sono state ammesse allo stadio.

Questa decisione controversa da parte della Federazione calcistica dell'Iran non è passata per nulla inosservata agli organi della Fifa, la principale istituzione che gestisce il mondo del calcio internazionale. Già in passato, per una situazione simile, l'Iran era stato messo all'angolo con la minaccia di essere esclusa da tutti i tornei organizzati dalla Fifa. Dal 1979, quando è stata fondata la Repubblica islamica, la presenza delle spettatrici negli stadi è generalmente esclusa. Il caso mediatico era però scoppiato nel 2019, obbligando la Fifa a intervenire, quando una tifosa, Sahar Khodayari, era morta per essersi data fuoco dopo essere stata scoperta mentre cercava di entrare allo stadio vestita da uomo.

Tornando a oggi, intanto, il governatore della regione, Mohsen Davari, ha chiesto scusa per l’incidente, mentre il presidente iraniano Ebrahim Raisi ha ordinato al ministro degli interni un’indagine sul perché della mancata entrata delle duemila tifose. Il rischio che l'Iran venga escluso da Qatar 2022 resta alto, ma con molta probabilità non si arriverà a queste conseguenze.  Eppure, come si dice in questi casi, "non succede, ma se succede...".

Ripescaggio per l'Italia ai Mondiali in Qatar: ipotesi remota

Alla luce della controversa situazione dell'Iran, è rimasta viva per l'Italia una piccolissima speranza di essere ripescata ai Mondiali di Qatar 2022, nonostante la clamorosa eliminazione ai playoff contro la Macedonia del Nord. Secondo quanto affermato dall'articolo 6 del regolamento Fifa, infatti, anche la Nazionale azzurra potrebbe essere scelta come sostituta dell'Iran a seguito di una sua squalifica ufficiale:

"Se una qualsiasi associazione si ritira o viene esclusa dalla competizione, la Fifa deciderà sulla questione a sua esclusiva discrezione e intraprenderà qualsiasi azione si ritenga necessario

L'ipotesi del ripescaggio farebbe gola a tutti gli italiani e ai calciatori del Ct Roberto Mancini, delusi e amareggiati per la seconda mancata qualificazione consecutiva alla Coppa del Mondo, ma le chances di vedere i colori azzurri in terra qatariota restano assai remote. Il motivo è molto semplice e ne ha reso testimonianza Evelina Christillin, membro europeo della Fifa:

"Mercoledì in Qatar abbiamo avuto il consiglio della Fifa e oggi abbiamo fatto il Congresso, con tutte le delegazioni collegate compresa quella iraniana: né ieri né oggi si è parlato di una loro esclusione dal Mondiale, non si è fatto nessun riferimento a quanto avvenuto in Iran e comunque se pure fossero stati esclusi al loro posto sarebbe entrata una squadra asiatica. Insomma, togliamoci dalla mente che l'Italia possa andare al Mondiale. Impossibile che la nostra Nazionale venga ripescata, è solo un 'wishful thinking' (utopia)".

TI POTREBBE INTERESSARE:

Alessandro Balconi

Seguici sui nostri canali