Politica
I PROVVEDIMENTI FINO AL 25 SETTEMBRE

Governo dimissionario, ma c'è il Decreto aiuti Bis: bonus 200 euro anche ad agosto?

Nel Decreto aiuti Bis si guarderà anche a interventi sull'Iva e si punta a riproporre il bonus dei 200 euro in busta paga.

Governo dimissionario, ma c'è il Decreto aiuti Bis: bonus 200 euro anche ad agosto?
Politica Aggiornamento:

Il Governo è dimissionario, le elezioni per designare quella che sarà il nuovo Parlamento e il nuovo Esecutivo come noto sono state fissate per il 25 settembre, ma nel frattempo, per i primi di agosto, arriverà il Decreto aiuti Bis.

Governo Draghi "ultimo atto", arriva il Decreto aiuti Bis

Ecco allora che come evidenziato da una nota dei giorni scorsi del Quirinale e del presidente della Repubblica Sergio Mattarella, il il Governo Draghi resterà in carica per il "disbrigo degli affari correnti" ossia che assicurare una continuità amministrativa, adottando atti urgenti.

Sull'agenda dei lavori dell'(ormai) ex premier e della sua squadra di Governo c'è un decreto (sulla falsariga appunto del tanto famigerato Decreto aiuti, per contrastare le conseguenze del caro-energia e dell'impennata dell'inflazione.

Il nuovo documento, sempre per sostenere famiglie e imprese, dovrebbe concretizzarsi nella prima settimana di agosto. Nella fattispecie, il provvedimento prevede uno stanziamento di 10 miliardi.

Le azioni "balneari" del Governo

Nel frattempo il Governo proverà a verificare se si potranno recepire le richieste dei sindacati sul rincaro dei prezzi e cercherà di mettere la testa anche su qualche misura che potrebbe interessare l'Iva.

In particolare Draghi e il ministero Economia e Finanza stanno valutando se si potrà riproporre il bonus dei 200 euro. 

Un bonus che nella busta paga di luglio interesserà 30 milioni di italiani e "peserà" sulle casse statali quasi 7 miliardi.

Il disegno di legge molto probabilmente verrà votato dal Parlamento alla fine della prossima settimana, mentre il varo del decreto Aiuti bis si concretizzerà a tutti gli effetti nella settimana successiva.

Gli altri provvedimenti

Ci sono poi altri provvedimenti di cui farà in tempo a occuparsi il Governo Draghi, mentre altri ancora, a cavallo tra fine settembre e metà ottobre, finiranno in carico al nuovo Esecutivo.

Su tutte la questione Ita dove c'è da capite se a mettere nero su bianco sulla privatizzazione sarà questo o il prossimo governo.

Da settembre, poi, è in programma la sessione di bilancio, con un calendario decisamente fitto.

Il ministro dell’economia Daniele Franco si occuperà di redigere la Nota di aggiornamento al Documento economico finanziario in calendarizzazione alle Camere entro il 27 settembre.

Il nuovo Governo si occuperà invece del Documento programmatico di bilancio (all’Ue entro il 15 ottobre) e della legge di bilancio (entro il 20 ottobre al Parlamento).

Seguici sui nostri canali