Gossip
Vicenda giudiziaria

Yacht confiscato e venduto all'asta: Briatore chiede 12 milioni di euro di danni allo Stato

Confiscato per reati fiscali nel 2010. L'imprenditore piemontese fu condannato in primo e secondo grado, ma la Cassazione aveva ribaltato le sentenze.

Yacht confiscato e venduto all'asta: Briatore chiede 12 milioni di euro di danni allo Stato
Gossip 23 Agosto 2022 ore 11:20

Il suo nome, a causa di alcuni recenti episodi controversi che lo hanno visto protagonista, era stato tra i principali trend dei social media dell'ultimo periodo, ma con molta probabilità, anche questa particolare vicenda farà molto parlare di lui. D'altronde quando si cita Flavio Briatore è ovvio che ci sarà sempre qualcosa da aspettarsi. In questo caso non ci sono in ballo polemiche di alcun tipo, bensì una pratica giudiziaria per la quale l'imprenditore piemontese è stato assolto e per cui ora chiede i danni.

Yacht Force Blue di Briatore: la confisca

L'origine dei fatti risale al 2010, quando la Guardia di Finanza aveva confiscato a Flavio Briatore lo yacht Force Blue a causa di alcuni reati fiscali, per poi essere rivenduto all'asta. Un'imbarcazione di 62 metri per cui l'imprenditore piemontese, secondo l'accusa, "aveva schermato la proprietà della barca per risparmiare le accise sul carburante, una frode ipotizzata da 3,6 milioni di euro".

Lo yacht Force Blue di Flavio Briatore

I processi

A quel punto era partito il processo che, dopo i due gradi di giudizio, aveva dichiarato Briatore colpevole. Il ricorso in Cassazione, tuttavia, ha ribaltato l'iniziale sentenza, con i reati fiscali che sono stati quindi prescritti. La vendita all'asta dello yacht era poi avvenuta a fine 2020, a causa dei costi di mantenimento elevati che rischiano di superare il valore del bene stesso. Anche in questo caso, però, la Cassazione annulla la confisca.

Briatore ora chiede i danni allo Stato per 12 milioni di euro

Dopo l'ultima sentenza della Cassazione, Flavio Briatore si è deciso a chiedere i danni allo Stato. Il motivo, per l'appunto, riguarderebbe la vendita dello yacht Force Blue, battuto all'asta per 7 milioni di euro. Una perizia del tribunale di Genova, tuttavia, ha stimato il valore dell'imbarcazione a 20 milioni di euro e in tal senso Briatore, che ha già incassato i proventi della vendita dal tribunale, adesso pretende altri 12 milioni di euro, cioè la differenza con il valore di mercato dello yacht.

La tesi dei legali di Briatore

In questi giorni i suoi legali depositeranno il ricorso: la loro tesi è che il tribunale avrebbe dovuto attendere il giudizio della Cassazione prima di procedere all'asta e quindi lo Stato dovrebbe pagare altri 12 milioni di euro come atto di compensazione. In caso di rigetto di tale richiesta è pronta una causa civile di risarcimento danni contro lo Stato.

LEGGI ANCHE: Briatore e la pizza margherita a 15 euro: "Cosa pensate ci sia dentro in quelle da 4 euro?"

Resta sempre aggiornato su tutte le ultime notizieIscriviti alla newsletter