Sport
non solo gioie sportive

Olimpiadi al veleno: dalla mamma della Brignone contro la Goggia alla Fontana furiosa

Il clamoroso bottino di successi ai Giochi invernali macchiato in queste ore da una valanga di polemiche tutte al femminile.

Olimpiadi al veleno: dalla mamma della Brignone contro la Goggia alla Fontana furiosa
Sport 17 Febbraio 2022 ore 11:11

Non ci sono solo i record e le notizie positive da Pechino, la spedizione azzurra si sta caratterizzando per una "vivacità polemica" fuori dal comune. Dalla mamma della Brignone che attacca la Goggia alla Fontana che se la prende con la Federazione e con un atleta della squadra maschile.

L'altra faccia delle Olimpiadi, medaglie azzurre al veleno

La prima a mettere pepe alla sua vittoria era stata nei giorni la campionessa Arianna Fontana. L'ormai leggendaria atleta valtellinese (record di medaglie ai Giochi dal suo esordio a oggi) nei giorni scorsi ha messo in dubbio la sua partecipazione alle Olimpiadi 2026 di Milano-Cortina "se le cose (a livello di Federazione e gestione di preparazione, allenamenti e gare) non cambieranno".

Una polemica proseguita anche   dopo la conquista dell'argento nei 1500 (terza medaglia a Pechino) tanto che Fontana ha rilanciato:

"Ora mi godrò chi mi ha supportato e sopportato, in primis la mia famiglia e il mio allenatore (il marito Anthony Lobello). Poi nei prossimi giorni avrò modo di buttar fuori tutto quello che ho dentro..."

 

 

Visualizza questo post su Instagram

 

Un post condiviso da Arianna Fontana (@aryfonta90)

Sullo sfondo, non solo i problemi con la Federazione, ma anche i rapporti con gli altri atleti, in particolare un azzurro presente alle Olimpiadi di Pechino che in allenamento, nei mesi scorsi, avrebbe più volte cercato di far cadere Arianna Fontana.

Problemi e gelosie con i compagni e la Federazione che deriverebbero proprio dalla ruolo e dalla presenza del marito-allenatore: la Federazione è disposta a consentire a Fontana di scegliersi il suo coach, ma non sarebbe orientata a promuoverlo "capo allenatore" di tutta la selezione.

Il presidente Gios è stato chiaro al riguardo:

"Consentiremo a Fontana di fare quello che preferisce, ma non c'è motivo di cambiare il capo allenatore. Il settore funziona benissimo così"

Il "miracolo" della Goggia che fa arrabbiare mamma Brignone

Ma ad accendere il clima azzurro sulle nevi di Pechino e a portare altro veleno sulle medaglie ci ha pensato in queste ore anche Maria Rosa Quario, l'ex campionessa e soprattutto mamma di Federica Brignone.

Sotto la lente, il "miracolo" di Sofia Goggia argento (a un soffio dall'oro) al rientro dopo soli 23 giorni da un infortunio al ginocchio.  Ma Maria Rosa Quario ha avanzato dubbi proprio sull'entità di quell'infortunio che ha fatto gridare l'Italia e il mondo al miracolo:

"La Goggia è una persona egocentrica, vuole attenzioni su di sé. Ha una grandissima determinazione, sapevo non sarebbe andata a Pechino solo per partecipare. Ma sei hai un infortunio così grave come sembrava, non rientri dopo 23 giorni".

Insomma, le atlete azzurre stanno facendo molto parlare, non soltanto per gli ottimi risultati...

 

Resta sempre aggiornato su tutte le ultime notizieIscriviti alla newsletter