Glocal news
Campagna vaccinale

Vaccino Covid e influenzale per over 80 e cronici da giovedì in Lombardia

Bertolaso: "Dal 22 novembre terza dose a tutti i maggiorenni in Lombardia".

Vaccino Covid e influenzale per over 80 e cronici da giovedì in Lombardia
Glocal news 06 Ottobre 2021 ore 14:00

A partire da domani, giovedì 7 ottobre 2021, negli hub vaccinali della Lombardia sarà possibile somministrare, in maniera abbinata, il vaccino anti-Covid assieme al vaccino antinfluenzale a chi ne ha diritto. A darne comunicazione è stata la vicepresidente e assessore al Welfare di Regione Lombardia, Letizia Moratti, spiegando che il commissario straordinario per l'emergenza Covid, il  generale Francesco Paolo Figliuolo, ha concesso il via libera per vaccinare tutti coloro che hanno accesso ai servizi sanitari a qualsiasi titolo e hanno ricevuto la seconda dose da sei mesi: ,edici, infermieri, Oss, addetti alle mense, addetti alle pulizie, volontari del soccorso.

Da giovedì in Lombardia doppia vaccinazione per over 80 e cronici

Vaccino anti-Covid insieme all'antinfluenzale. E' questo quanto emerso durante la conferenza stampa che si è svolta ieri, martedì 5 ottobre 2021, a Palazzo Lombardia per fare il punto sulla campagna vaccinale, alla quale hanno partecipato il il presidente della Regione Lombardia Attilio Fontana, la vicepresidente Letizia Moratti e il coordinatore della campagna vaccinale lombarda Guido Bertolaso.

"Oggi diamo il via ad una nuova tappa di questo piano vaccinale che prosegue con successo come ha confermato ieri anche il generale Figliuolo - afferma la vicepresidente Letizia Moratti - Da giovedì 7 ottobre, negli hub vaccinali lombardi, ci sarà la possibilità di somministrare, in maniera abbinata, il vaccino anti Covid assieme al vaccino antinfluenzale a chi ne ha diritto".

Terza dose per a chi accede ai servizi sanitari

Una novità a cui si aggiunge anche quella della terza dose per tutti coloro che hanno accesso ai servizi sanitari a qualsiasi titolo e hanno ricevuto la seconda dose da sei mesi:

"Il commissario Figliuolo - continua l'assessore al Welfare - ci ha concesso di vaccinare tutti coloro che hanno accesso ai servizi sanitari a qualsiasi titolo e hanno ricevuto la seconda dose da sei mesi: medici, infermieri, Oss, addetti alle mense, addetti alle pulizie, volontari del soccorso potranno dunque ricevere la terza dose. Ema ha inoltre appena approvato la somministrazione della terza dose anche agli over 18: Regione Lombardia anche per questo calendario, è già pronta ad attivarsi sulla base delle indicazioni che arriveranno dal Ministero della Salute".

Dal 22 novembre terza dose a tutti i maggiorenni in Lombardia

"La Lombardia è pronta a offrire a tutti i cittadini lombardi la terza dose di vaccinazione anti-Covid".

Lo ha confermato il coordinatore della campagna vaccinale, Guido Bertolaso, ricordando che sono già partite le somministrazioni per gli immunocompressi per i quali "la dose addizionale è necessaria al completamento del ciclo vaccinale primario e al raggiungimento di un adeguato livello di risposta immunitaria".

Da lunedì 4 ottobre sono iniziate le vaccinazioni anche per gli over 80 (se sono passati 6 mesi dalla seconda dose) e in linea di massima dal 22 novembre, una volta ottenuti tutti i via libera necessari, potranno accedere liberamente anche tutti gli over 18, sempre a condizioni che siano trascorsi 6 mesi dalla seconda dose.

"Ritengo che questo sia il percorso più giusto - ha spiegato Bertolaso - per un Paese come il nostro. Ieri Ema ha mandato un messaggio forte e chiaro: ci dobbiamo preparare a una terza dose perché questo è necessario. Fino a quando il covid continuerà a girare nel mondo dovremo vaccinarci perché prevenire è meglio di curare. Credo che l'Agenzia Italiana del Farmaco aderirà a questa decisione di Ema, poi il ministero della Salute sentirà il Cts e quindi il generale Figliuolo poi ci diranno come procedere.  Noi siamo pronti, i vaccini ci sono, così come i centri e quindi prima di Natale cominceremo a vaccinare tutti gli italiani con la terza dose".