Glocal news
tragedia nei boschi

Scambiato per un capriolo e ucciso durante una battuta di caccia: aveva 33 anni e stava per diventare papà

E' successo nel Cuneese. Inutili i soccorsi per Luca Osella.

Scambiato per un capriolo e ucciso durante una battuta di caccia: aveva 33 anni  e stava per diventare papà
Glocal news 13 Febbraio 2022 ore 08:20

Aveva solo 33 anni e stava per diventare papà. E' morto durante una battuta di caccia, scambiato per un capriolo da un "collega", che gli ha sparato senza lasciargli scampo. Un altro tragico incidente di caccia si è verificato a Baldissero d'Alba nel Cuneese, dove ha perso la vita Luca Osella, di Carmagnola (Torino).

Muore durante un battuta di caccia a 33 anni

Come racconta Prima Cuneo, la tragedia si è consumata sabato 12 febbraio 2022, durante una battuta di caccia a Baldissero d'Alba nel Cuneese. Luca Osella, 33 anni, è stato scambiato per un capriolo da un altro cacciatore che ha fatto partire il proiettile dal fucile.

Sul posto sono stati immediatamente chiamati i soccorsi, ma nonostante gli sforzi profusi dagli operatori sanitari, non si è potuto fare nulla per salvargli la vita. Luca, 33 anni, di professione elettricista, si era sposato a settembre e attendeva di diventare padre per la prima volta.

Non è il primo caso

Purtroppo non si tratta del primo caso. Sono infatti purtroppo frequenti gli incidenti di caccia finiti in tragedia o comunque con il ferimento di uno dei protagonisti.

Lo scorso ottobre, a Meduna di Livenza, un cacciatore aveva ferito -  per fortuna non mortalmente - l'amico che era con lui. L'uomo era scivolato e aveva accidentalmente fatto partire due colpi di fucile che avevano centrato il gluteo del compagno di caccia.

Alle volte è invece capitato che il cacciatore si ferisse con la propria arma. Come avvenuto  recentemente in Val Chisone, dove un 58enne è accidentalmente caduto sulla fucile  che ha fatto fuoco non lasciandogli scampo.

 

Resta sempre aggiornato su tutte le ultime notizieIscriviti alla newsletter