Glocal news
storia drammatica

In fuga dall'Afghanistan dentro il cassone di un Tir: hanno solo 14 anni

Sono stati ritrovati a Segrate, alle porte di Milano. Erano riusciti a salire a bordo del mezzo in Romania.

In fuga dall'Afghanistan dentro il cassone di un Tir: hanno solo 14 anni
Glocal news 03 Settembre 2021 ore 15:17

A 14 anni si pensa a stare con gli amici, a divertirsi, ai primi amori. E invece c'è chi, nonostante la giovane età, è già costretto a fare i conti con le tragedie che la vita può metterti di fronte. E' senza dubbio il caso, raccontato da Prima La Martesana, di tre adolescenti afghani, trovati dentro il cassone di un Tir giovedì 2 settembre a Segrate, in provincia di Milano. 

In fuga dall'Afghanistan a 14 anni

Ciò che sta succedendo a Kabul e nell'intero Paese, tornato nelle mani dei talebani, è sotto gli occhi del mondo intero. Quello di cui magari ci si accorge di meno è il dramma che vivono migliaia di persone in fuga dalla loro patria per sfuggire alla guerra e a un futuro incerto e pericoloso. Anche a costo di affrontare un viaggio drammatico. E' quello che hanno fatto tre ragazzini afghani che giovedì 2 settembre 2021 sono arrivati nel cassone di un Tir fino a Segrate, alle porte di Milano. 

Quando il camionista è entrato nel cortile di una ditta metalmeccanica di Segrate e ha spento il motore, ha subito avvertito dei colpi provenire dal cassone. Poi la scoperta: tre ragazzini minorenni sono stati trovati nascosti tra il materiale che l'autista avrebbe dovuto scaricare. L'uomo a quel punto ha subito allertato il 112, che ha inviato sul posto un'ambulanza, un'automedica e i Carabinieri della Compagnia di San Donato Milanese. I tre adolescenti (che non conoscono l'italiano e parlano pochissimo inglese) hanno dichiarato di essere fuggiti dall'Afghanistan precipitato nell'incubo dopo la presa del potere dei talebani.

Il viaggio della speranza

Disidratati e provati dal viaggio (pare che siano riusciti a salire a bordo senza farsi notare in Romania), erano comunque in discrete condizioni di salute. Sono stati trasportati al Pronto soccorso dell'ospedale Fatebenefratelli di Milano e poi affidati a una comunità di accoglienza.
Due hanno dichiarato di avere soltanto 14 anni, il terzo 15.