Glocal news
Una problematica costante

Ancora incidenti fra auto e cinghiali (e c'è chi si ruba pure la carcassa...)

Due brutte vicende avvenute a Venezia e Torino nel giro di poche ore.

Ancora incidenti fra auto e cinghiali (e c'è chi si ruba pure la carcassa...)
Glocal news 28 Settembre 2021 ore 16:38

Oramai non si può più negare che sia un problema. Sì perché la proliferazione incontrollata degli animali selvatici, in particolare dei cinghiali, resta una costante in tutta Italia, così come lo sono le infauste conseguenze che si portano dietro. Gli ultimi due drammatici episodi si sono verificati nel giro di poche ore. Nel Veneziano, un'auto ha travolto un cinghiale su una strada provinciale da tempo presa di mira dal passaggio degli ungulati. Nel Torinese, invece, è avvenuta una vicenda simile che ha visto coinvolta una famiglia. In questo caso, un tipo estraneo ai fatti, trovatosi nel luogo dell'incidente, ha ben pensato di portarsi a casa la carcassa cinghiale.

Scontro tra un'auto e un cinghiale nel Veneziano

Un impatto violentissimo, ma non di quelli che solitamente si verificano su un'arteria stradale. Come raccontato da Prima Venezia, verso le 21 di ieri, lunedì 27 settembre 2021, un'auto ha impattato violentemente un cinghiale sulla Provinciale Caorle - San Donà, più precisamente nel tratto tra Brian e Senzielli, nei pressi dell'insediamento di Cavanella.

A pochi metri da una curva, tratto stradale particolarmente pericoloso, l'animale è sbucato all'improvviso: ogni tentativo di schivarlo è stato inutile. L'auto condotta dal 22enne ha riportato gravi danni alla carrozzeria. A causa delle forti ferite subite, il cinghiale è morto sul colpo.

Secondo quanto riferito da alcuni residenti della zona, l'area sarebbe stata letteralmente presa d'assalto dai cinghiali. E a confermare parzialmente questa versione, ci sarebbe stato un altro incidente, due settimane prima, sulla strada regionale diretta a Bibione.

Incidente col cinghiale, famiglia "miracolata" (e c'è chi si ruba pure la carcassa)

Questa seconda vicenda, invece, ha una doppia sfumatura tragicomica. Come raccontato da Prima Torino, una famiglia che viaggiava su una Volvo ha impattato violentemente un cinghiale, uscendo fortunatamente illesa dall'incidente. Un uomo, estraneo dai fatti, si è fermato sul luogo e ha "rubato" la carcassa dell'ungulato per portarsela a casa.

L'impatto tra l'auto e il cinghiale è avvenuto vicino a Chieri (Torino), sulla Provinciale per Villanova all'altezza di Stroppiana. La macchina è andata completamente distrutta e c'è mancato un pelo che ci scappasse il ferito (o peggio). L'ungulato ha attraversato improvvisamente la strada e per il conducente dell'auto non c'è neanche stato il tempo per frenare o sterzare al fine di evitarlo. La macchina, a bordo della quale c'erano mamma, papà, bambino e cagnolino, lo ha centrato in pieno e all'interno dell'abitacolo sono esplosi tutti e otto gli air-bag.

Sul luogo dell'incidente, si è poi fermato un uomo, attirato probabilmente dalla possibilità di poter macellare la bestia e ricavarne saporiti salamini e succulenti ragù. Come dargli torto d'altronde? La carne di cinghiale è fra le prelibatezze più squisite della selvaggina venatoria e trovarsene uno lì disponibile senza dover far fatica... può indurre in tentazione. Certo sarebbe forse stato meglio prima preoccuparsi delle persone coinvolte nell'incidente, ma forse era evidente che non c'erano feriti e quindi se n'è andato.

Bestie davvero pericolose

Tanto per cominciare distruggono ogni tipo di coltivazione che incontrano (mangiano, strappano e zampettano nei campi agricoli). Secondariamente sono anche irascibili e aggressivi contro l'uomo: solo un paio di settimane fa un 74enne è stato ucciso da un cinghiale ad Alessandria. Infine, c'è il rischio di trovarseli davanti in macchina quando si procede a velocità anche normali: un bestione di 80 chili o più può causare danni gravissimi.

LEGGI ANCHE: Cinghiali metropolitani: sono i nostri nuovi vicini di casa, da Roma a Torino