Glocal news
Campagna trionfale

Altro che no Green pass: in Lombardia è corsa al vaccino, 7mila prenotazioni al giorno

Da domani la Certificazione verde sarà obbligatoria per accedere a qualsiasi luogo di lavoro.

Altro che no Green pass: in Lombardia è corsa al vaccino, 7mila prenotazioni al giorno
Glocal news 14 Ottobre 2021 ore 12:24

A ventiquattr'ore dall'entrata in vigore dell'obbligo di Green Pass per lavorare, è corsa al vaccino: in Lombardia negli ultimi giorni si sono registrate fino a 7mila nuove prenotazioni al giorno per la prima dose di vaccino contro il Covid-19.

Un dato che dimostra come la Regione sia in uno stato avanzato della campagna vaccinale, fattore ribadito anche dal fatto che la Lombardia ha da poco superato il 90% di adesioni alle somministrazioni del siero anti-Covid.

Corsa al vaccino in Lombardia: 7mila richieste al giorno

Una media di 7mila richieste di prime dosi al giorno. In Lombardia è corsa al Green Pass, obbligatorio da domani, 15 ottobre 2021, per accedere a qualsiasi luogo di lavoro. In queste ore l'attenzione è quindi concentrata anche su chi non può fare, o comunque non vuole fare, il vaccino. Tema al centro di una lunga conferenza Stato-Regioni.

"Si tratterà di capire - afferma l'assessore al Welfare di Regione Lombardia, Letizia Moratti - la possibilità per i lavoratori che non sono vaccinati di prevedere i tamponi sufficienti in modo tale che possano recarsi al lavoro".

In Lombardia superato il 90% di adesioni alla campagna vaccinale

"Se fossimo uno Stato saremmo il terzo in Europa e il quarto al mondo".

Si era espressa con questi termini Letizia Moratti, assessore al Welfare di Regione Lombardia, nel comunicare che, in Regione, è stato superato il tetto del 90% delle adesioni alla campagna vaccinale anti-Covid.

"Oggi la Lombardia raggiunge il 90% di adesioni al piano vaccinale da parte di chi può essere vaccinato - annuncia in un video su Facebook -  Un risultato straordinario raggiunto grazie all'impegno civico dei nostri cittadini e di tutti gli operatori, medici, personale infermieristico e tecnico, esercito e volontari. Un esercito del bene. Ha prevalso l'interesse comune a quello individuale: siamo arrivati all'87%  di vaccinati completi e 91% con una dose".

LEGGI ANCHE: "Se la Lombardia fosse uno Stato, sarebbe al quarto posto nel mondo per vaccinazioni anti Covid"

Che cosa accade domani

Da domani, mercoledì 15 ottobre 2021, il Green Pass sarà obbligatorio per accedere a qualsiasi luogo di lavoro. Chi non avrà il lasciapassare verde con vaccinazione, guarigione da Covid-19 o tampone negativo nelle ultime 48 ore sarà considerato assente ingiustificato e sospeso dallo stipendio.

Negli uffici pubblici i controlli dovranno essere quotidiani e coprire almeno il 20% dei dipendenti in servizio. Un'organizzazione non da poco. Un esempio su tutti è il Comune di Milano che conta oltre 15mila dipendenti distribuiti in circa 500 sedi.

LEGGI ANCHE: Green pass: il Governo valuta di abbassare il costo dei tamponi