Esteri
CURIOSITA' AI CONFINI DELLA REALTA'

Morto l'uomo più sporco del mondo, viveva in una buca e non si lavava dal 1954

Una storia quasi leggendaria: è arrivato a 94 anni, non si lavava per paura delle malattie o per una delusione d'amore. E fumava una pipa che...

Morto l'uomo più sporco del mondo, viveva in una buca e non si lavava dal 1954
Esteri 26 Ottobre 2022 ore 16:33

E' morto l'uomo più sporco del mondo, non si lavava dal 1954. Viveva in Iran, in una buca.  La notizia, in mezzo ad altri aggiornamenti sulla politica di casa nostra, sulla crisi energetica, sulla guerra in Ucraina, sta facendo il giro del web.

L'uomo più sporco del mondo: aveva 94 anni, non si lavava dal 1954

Una notizia curiosa, che fa anche un certo effetto (soprattutto nel vedere le foto), fatto sta che la morte di Amou Haj sta facendo letteralmente il giro del mondo e del web.

Le cronache ci dicono che aveva 94 anni, viveva in Iran (nel villaggio di Dejgah, nella provincia meridionale di Fars) e nella fattispecie non si lavava da quando aveva poco più di 20 anni.

Una storia tra realtà e leggenda

A dare notizia della morte di Amou Haj è stata proprio l'agenzia di stampa iraniana Irna che ha tratteggiato anche un ritratto del "singolare" connazionale.

Da quanto si è potuto apprendere l'uomo non si lavava perché aveva paura di contrarre malattie, ma altri dicono che la decisione sia stata presa a suo tempo come una sorta di protesta o di "voto" in seguito a una delusione amorosa.

Amou Haj, il ritratto dell'uomo più sporco del mondo

Ma tant'è, poco cambia nella sostanza. Fatto sta che Amou Haj è stato ricordato dall'agenzia di stampa iraniana per la sua vita da eremita, di fatto ai confini della realtà e del mondo.

Haji dormiva infatti in una buca che si era scavato da solo, mangiava carne di porcospino e beveva acqua dalle pozzanghere in occasione delle perturbazioni meteo.

Sempre l'agenzia di stampa Irna lo ha ricordato come un uomo diffidente (non accettava né cibo né acqua, ma solo qualche sigaretta dagli abitanti del suo villaggio) eppure il suo alone quasi leggendario in questi ultimi giorni si sarebbe ricoperto di un particolare altrettanto curioso: pare infatti che alcuni mesi fa, proprio gli abitanti del villaggio di Dejgah lo avessero convinto a lavarsi per la prima volta.

Non si lavava e cosa fumava, roba da brividi

Haji  aveva poi un vizio conosciuto da tutti nel villaggio, fumava la pipa. Ma stando ai racconti che arrivano dall'Iran il "come" veniva realizzato il tabacco fa venire quasi i brividi.

Pare infatti che il 94enne lo ricavasse dagli escrementi degli animali.  Una prassi che comunque gli aveva garantita un'invidiabile longevità come spesso capita di leggere anche per persone che vivono nel nostro Paese.

Ora il primato di "uomo più sporco del mondo" sembra invece prendere la direzione dell'India dove un uomo dice di non lavarsi perché in questo modo intende cercare di capire i gravi problemi che l'India sta affrontando.

 

 

 

Seguici sui nostri canali