Esteri
La decisione shock

Covid, nelle Filippine i No vax che escono di casa verranno arrestati

Il Paese è in grave difficoltà anche per l'arrivo di un tifone. Entro domenica non sono esclusi altri provvedimenti.

Covid, nelle Filippine  i No vax che escono di casa verranno arrestati
Esteri 07 Gennaio 2022 ore 11:28

Mentre in Italia la discussione si accende sull'obbligo vaccinale per gli over 50, dalle Filippine arriva un provvedimento che farà discutere. Perché se da noi chi non si sottoporrà al vaccino obbligatorio rischia una multa da 100 euro, lì i No vax che escono di casa saranno arrestati.

 

Filippine,  arresto per i No vax che non rispettano le restrizioni

Con l'arrivo del nuovo anno e di fronte all'escalation esponenziale dei contagi delle ultime ore, il presidente delle Filippine  Rodrigo Duterte ha disposto l’arresto per le persone non vaccinate che violano l’ordine di rimanere a casa. Un provvedimento che secondo la logica utilizzata dal Governo locale si è reso necessario dal momento che nel Paese stanno aumentando le infezioni a causa della variante Omicron.

Ecco allora che le Filippine hanno inasprito le restrizioni a Manila e in diverse province e città questa settimana, obbligando le persone non vaccinate a rimanere a casa, dopo che il numero di contagi dovuti a coronavirus e in particolare alla variante che sta condizionando la gestione della pandemia in tutto il mondo, è triplicato negli ultimi due giorni.

La decisione della task force

La decisione è arrivata dopo una convocazione d'urgenza della task force anti covid legata proprio all'emergenza di queste ultime ore come spiegato dall'entourage del presidente:

"La direttiva ha validità su tutto il territorio nazionale ed è stata decisa per per proteggere i cittadini, perché l’essere non vaccinati mette tutti in pericolo"

Situazione difficile

Le Filippine avevano già messo in atto misure piuttosto restrittive. Finora i non vaccinati potevano infatti uscire di casa solo per motivi essenziali. Ora questo nuovo provvedimento, ma non è escluso che da qui a domenica ne possano essere presi altri.

Del resto, le Filippine si trovano al momento in situazione delicata non solo per il Covid. Nei giorni scorsi infatti, il Paese era stato interessato dal tifone Rai che ha provocato circa 380 vittime, numerosi feriti e più di 600.000 sfollati interni.

Gli altri provvedimenti per i No vax in Europa e nel mondo

Il provvedimento preso dalle Filippine è arrivato proprio mentre in Italia è vivo e piuttosto acceso il dibattito sull'obbligo vaccinale e sulle multe che il nostro Governo intende varare per gli over 50. Una situazione che a fronte della quarta ondata della pandemia è ormai comune in molti Paesi in Europa e nel mondo.

E i provvedimenti, in molti casi, sono molto restrittivi.

L'obbligo vaccinale è previsto in Indonesia, Micronesia, Turkmenistan, Austria (da febbraio), Grecia (a breve per gli over 60), Ecuador (addirittura a partire dagli over 5 anni) e in Tagikistan.

In Europa, oltre all'Italia e alle già citate Austria e Grecia, l'obbligo verrà introdotto in Repubblica Ceca, mentre Germania e Polonia ragionano sull'obbligo per categorie e fasce d'età. Stessi ragionamenti per Portogallo e Spagna, mentre anche la Francia ha annunciato il pugno duro contro i non vaccinati.

Le sanzioni

In Italia si parla di una "multa" una tantum di 100 euro per gli over 50 che non si vaccineranno. La stessa sanzione è prevista in Grecia (ma a cadenza mensile), mentre in Austria si pensa di arrivare addirittura fino a 3.600 euro.

In controtendenza la Bulgaria, dove il Governo premierà probabilmente con 100 euro chi deciderà di vaccinarsi.