Cronaca
Almeno 35 feriti

Nella notte terremoto di 6.1 in Turchia e un'ora dopo altro sisma di 3.6 nelle Marche

Il sisma ha devastato il Nord-Ovest del Paese turco. Intanto nelle Marche la terra continua a tremare.

Nella notte terremoto di 6.1 in Turchia e un'ora dopo altro sisma di 3.6 nelle Marche
Cronaca 23 Novembre 2022 ore 09:32

Un risveglio veramente da incubo. Proprio come era accaduto due settimane fa nelle Marche, alle prime luci del mattino di oggi, mercoledì 23 novembre 2022, si è verificata una fortissima scossa di terremoto di magnitudo 6.1 in Turchia che ha devastato il Nord-Ovest del Paese.

L'epicentro del terremoto in Turchia

Stando ai dati riportati dall'Ingv (Istituto nazionale di geofisica e vulcanologia) e dall'Usgs (servizio di monitoraggio geologico statunitense), il sisma alle 4,08 ora locale (2,08 ora italiana) con epicentro nel distretto di Golyaka, a 15 km dalla città di Duzce, coordinate geografiche (lat, lon) 40.850031.0420, ad una profondità di poco meno di 10 km. L'origine del terremoto è stata accertata a circa 230 km da Istanbul e 240 km dalla capitale Ankara.

Si contano almeno 35 feriti

Come affermato in precedenza, la magnitudo è stata di 6.1 e quindi particolarmente elevata. Qui di seguito vi proponiamo una tabella con le varie scale Richter e Mercalli per misurare la pericolosità di un terremoto e i danni che potrebbe arrecare a cose o persone.

Terremoto

Ritornando a quanto accaduto in Turchia, appena dopo il terrificante sisma, il Ministro alla Salute, Fahrettin Koca ha twittato che 22 persone sono rimaste ferite, una gravemente dopo essersi gettata da un edificio in preda al panico. Più tardi il bilancio è stato aggiornato a 35, si sono registrate scene di panico e diversi edifici sono stati danneggiati. Il terremoto, secondo le autorità turche, ha avuto grande risonanza nel Paese poiché è stato avvertito anche ad Istanbul.

Su Twitter si è espresso anche il ministro dell'Interno turco Suleyman Soylu:

""Nessuna segnalazione in merito alla perdita di vite umane è arrivata ai servizi di emergenza".

Anche Faruk Ozlu, il sindaco di Duzce, la città più vicina all'epicentro della scossa, ha confermato alla tv turca che al momento non si registrano vittime.

"È stata una scossa potente, l'abbiamo avvertita tutti - ha spiegato Ozlu all'emittente Ntv -. I residenti della provincia si sono precipitati all'aperto. Le forniture di elettricità sono saltate ovunque. Al momento, secondo le nostre informazioni, non ci sono stati morti. Altre conseguenze sono in fase di valutazione".

Anche nelle Marche la terra continua a tremare

Focalizzandoci sulla nostra Penisola, invece, è da segnalare, come riportato dall'Ingv, che nelle Marche la terra continua ancora a tremare. Dopo il grande shock per il recente sisma di due settimane fa, circa un'ora dopo l'evento sismico in Turchia, alle 2,59 un terremoto di magnitudo 3.6 si è verificato in mare sempre al largo della costa Marchigiana-Pesarese. L'epicentro è stato a coordinate geografiche (lat, lon) 43.945013.2560 ad una profondità di 10 km.

Una scala sismica che prosegue ininterrottamente dallo scorso 9 novembre 2022 quando, dalle 7,07 del mattino, un terremoto di magnitudo 5,5 ha risvegliato la popolazione locale creando grande apprensione. Qualche giorno fa, domenica 20 novembre 2022, un'altra forte scossa di terremoto di magnitudo 4.3 si è registrata davanti alla costa Pesarese, alle 6,20, seguita da una 3.2 alle 6,23.

Seguici sui nostri canali