scommesse, violenze e gelosia

Siu, mamma influencer gravemente ferita, è uscita dal coma. Il marito cambia versione: "Ha tentato il suicidio"

Secondo chi indaga, l'uomo - accusato di aver tentato di uccidere la moglie - avrebbe anche violato i sigilli della casa per inquinare le prove

Siu, mamma influencer gravemente ferita, è uscita dal coma. Il marito cambia versione: "Ha tentato il suicidio"
Pubblicato:
Aggiornato:

E' uscita dal coma "Siu" che rimane ricoverata nel reparto di terapia intensiva dell'Ospedale di Novara.  Soukaina El Basri, per tutti Siu, influencer e mamma di 30 anni, in come per l'arteria mammaria recisa, dopo essere arrivata nei giorni scorsi in un pronto soccorso del Biellese, si starebbe lentamente riprendendo. Nel frattempo si aggrava di ora in ora la posizione del marito, Jonathan Maldonato, accusato del tentato omicidio della donna.

Soukaina El Basri

Versioni discordanti, un quadro di violenza pregressa e una dinamica che non torna agli inquirenti. Gli inquirenti sospettano che Maldonato abbia anche tentato di inquinare la scena del crimine.

Maldonato, il marito di Siu

L'uomo respinge le accuse, mentre avrebbe cambiato nuovamente versione indicando il grave ferimento della giovane come conseguenza di un tentato suicidio. I figli della coppia sono stati affidati alla madre di lui in questo difficile momento.

Siu esce dal coma, il marito cambia versione

Prende sempre più forma il quadro all'interno del quale è maturato il drammatico episodio. Un contesto di rapporti "problematici" come ha spiegato la procuratrice Teresa Angela Camelio, e che già nello scorso febbraio avrebbe determinato una denuncia per maltrattamenti presentata da Siu nei confronti del marito. Movente della tensione sarebbe la gelosia, che avrebbe gradualmente avvelenato la relazione.

Nelle 25 pagine del decreto di fermo ci sono molti elementi che lo accusano. Fra questi, un cappotto spostato. Si trovava su una sedia il 18 maggio, quando la casa dei due coniugi è stata posta sotto sequestro. Il 20 invece è finito sopra il tavolo della cucina. L’ipotesi della procura di Biella è che Maldonato abbia usato un mazzo di chiavi nascosto per manomettere i sigilli e inquinare le prove.

Gelosia, scommesse e violenza

Una cara amica di Siu si dice certa che tra i coniugi ci sia stata una lite, poi degenerata, perché Siu "subiva le violenze del marito".

Un rapporto molto contrastato, di cui erano a conoscenza anche i famigliari della ragazza, che infatti fin da subito hanno sospettato del racconto del marito.

La foto per i 30 anni di Siu con il marito e le figlie

A carico di Maldonato c’è anche una denuncia per maltrattamenti che risale al maggio 2023 e ritirata a dicembre. Siu raccontò all’epoca che il marito era dipendente dalle scommesse online e che spesso andava dalla moglie a chiedere denaro. Secondo le amiche di Siu, Maldonato non voleva che la moglie facesse sfilate e che si facesse fotografare. Pare le requisisse anche il cellulare.

Il cambio di versione

Maldonato ha negato tutte le accuse cambiando, per l'ennesima volta, versione rispetto a quanto detto agli inquirenti nell’immediatezza dei fatti, quando aveva sostenuto la tesi di un incidente con lo spigolo di un mobile.

Servizio fotografico di Siu

Ha detto invece che la moglie voleva suicidarsi. Lui l’ha trovata pronta a farlo e l’ha disarmata da qualcosa che aveva tra le mani. E che non riesce ad identificare ma l’ha soltanto sentito cadere. Mentre chiamava i soccorsi Soukaina lo avrebbe convinto a raccontare la versione dello spigolo.

"Perché aveva paura di essere ricoverata in psichiatria", ha sostenuto. "Mi ha detto: “il mobile, il mobile”, e io ho capito questa cosa". Così, per assecondarla "sono andato ad appoggiare la mano sporca di sangue sul mobile".

Su questa ricostruzione, la procuratrice di Biella Teresa Angela Camelio, era già stata tranciante:

"L'ipotesi di una caduta accidentale o di un gesto anticonservativo non sono verosimili con quanto abbiamo raccolto".

Insomma, le prove raccontano un'altra verità.

Insulti sui social: la sorella difende Maldonato

Alla madre di lui Maldonato sarebbero state affidate anche le due bambine di 5 e 6 anni, figlie della coppia. In questo momento si troverebbero nella casa dei nonni in un piccolo comune della Valle di Mosso.

Nel frattempo, il profilo Facebook di Jonathan Maldonato è stato preso di mira: molti gli insulti al suo indirizzo.

A prenderne le difese è la sorella Sonia:

"Non disturbatevi a scrivere commenti inutili, la verità verrà fuori. È questione di tempo. Ricordo che la diffamazione è un reato perseguibile per legge".

Commenti
Lascia il tuo pensiero

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Seguici sui nostri canali