Cronaca
Truffa

Prenota una vacanza da 5mila euro alle Canarie, ma l'agenzia sparisce con tutti i suoi soldi

Oltre al danno, la beffa: cercando sul Web si è scoperto che l'agente di viaggio aveva decine di recensioni negative.

Prenota una vacanza da 5mila euro alle Canarie, ma l'agenzia sparisce con tutti i suoi soldi
Cronaca 31 Agosto 2022 ore 16:15

Ennesimo caso di truffa online di cui è stata vittima una donna di Perugia: dopo aver prenotato con largo anticipo una vacanza alle Canarie alla "modica" cifra di 5mila euro, l'agenzia a cui aveva fatto riferimento non si è fatta più trovare diventando irreperibile. A seguito della denuncia, si è scoperto che sul Web già diverse recensioni negative avevano messo in guardia da quell'agente di viaggio che già aveva colpito con truffe precedenti.

Prenota una vacanza da 5mila euro alle Canarie, ma è una truffa

Sarebbe dovuta andare alle Canarie, per godersi una vacanza in uno hotel a 4 stelle di Fuerteventura, e invece, quando già le valigie erano pronte, il suo viaggio è saltato in aria. Vittima della truffa una donna di Perugia: quest'ultima aveva prenotato con largo anticipo le sue ferie su un'agenzia online, arrivando a spendere persino 5mila euro per godersi giorni di vero relax su una delle migliori isole della Spagna.

Quando mancavano poche ore alla partenza, tuttavia, la peggiore delle notizie: l'agenzia online, dopo aver intascato i soldi, era completamente sparita senza lasciare alcuna sua traccia. A nulla sono valse poi le mail tramite Pec inviate dall'avvocato della vittima, rimasta con l'amaro in bocca.

Nello specifico, nei giorni precedenti alla partenza, inoltre, la donna di Perugia aveva ricevuto informazioni dall'agenzia, che l'avvisava di un disguido con l'hotel in Spagna, a cui non risultava - secondo il racconto dell'agente di viaggio - la prenotazione fatta mesi prima. La signora  aveva quindi richiesto una sistemazione alternativa di pari livello e pari costo, ma è proprio in quel frangente che sarebbero iniziati i problemi, perché l'agenzia non ha sede fisica, ma risponde solo via email e per telefono.

Sul Web l'agenzia aveva solo recensioni negative

Oltre al danno, per la vittima di Perugia si è venuta a verificare anche un'ulteriore beffa. Cercando sul web, si è scoperto che l'agenzia online in questione aveva già tante recensioni negative di altre persone che avevano subito una truffa simile. Per la donna, quindi, vacanze sfumate, soldi buttati nelle casse dell'agenzia fantasma, e che difficilmente saranno recuperati, e pure le spese dell'avvocato che ha inviato due Pec, senza alcuna risposta.

Estate, tempo di truffe online

La vicenda della signora di Perugia rappresenta solo l'ultimo caso di truffa online avvenuta nel corso di questa estate. L'episodio più eclatante ha riguardato l'hotel Gobbi di Rimini, dove a fronte della disponibilità di una quarantina di stanze, si sono presentati circa 500 ospiti.

LEGGI ANCHE:

Una situazione che è andata avanti per giorni, con decine di turisti che arrivano furibondi di fronte all'hotel, che ha poi portato ad una vera e propria ondata di denunce. Alla fine, però, il Comune ha disposto la chiusura definitiva della struttura alberghiera romagnola, notificando l'atto al gestore residente nel Torinese.

Sempre in questa torrida estate 2022, vi avevamo poi raccontato due spiacevoli vicende accadute a due diversi turisti milanesi. Il primo ha vinto una causa contro un hotel di Vieste (Puglia) facendosi rimborsare tutti i soldi della vacanza dopo che se ne era voluto andare a gambe levate dall'albergo: secondo lui le foto dell'annuncio non rispecchiavano la realtà dei fatti perché alcuni servizi dell'hotel erano scadenti.

Un'altra coppia, sempre originaria di Milano, invece, dopo aver prenotato una villa nella celebre Baia Verde di Gallipoli, spendendo ben 1.359 euro, una volta giunta in loco si era ritrovata a trascorrere le vacanze in una vera e propria topaia. Anche in questo caso le foto dell'annuncio era tutt'altra cosa rispetto alla struttura reale. In loro aiuto è però venuto un albergatore del posto che, venuto a conoscenza della storia, ha deciso di offrire loro una vacanza completamente gratuita in uno dei suoi hotel.

LEGGI ANCHE:

Resta sempre aggiornato su tutte le ultime notizieIscriviti alla newsletter