Da Lazio Tv

Pesa 160 chili a 19 anni, si opera per dimagrire ma muore una settimana dopo il bypass gastrico

Filippo, giovane romano. è stato operato ad Arezzo. Poi le sue condizioni sono precipitate. La famiglia ha sporto denuncia

Pubblicato:
Aggiornato:

Filippo aveva 19 anni e pesava 160 chili. Aveva deciso di sottoporsi a un intervento di riduzione dello stomaco, con l'obiettivo di dimagrire per cambiare in meglio la sua vita. E invece proprio pochi giorni dopo l'intervento, una gastrectomia parziale,  eseguito in una clinica di Arezzo, il ragazzo è morto.

Filippo, morto dopo l'operazione per dimagrire

Appena tornato a Roma, dove abitava con la famiglia in zona Balduina, Filippo ha cominciato ad avvertire dei dolori addominali giovedì 25 aprile, diventati insopportabili dopo un giorno. Inizialmente - dopo un primo controllo all'ospedale San Carlo Nancy - non era sembrato nulla di grave, poi la corsa in ambulanza al policlinico Gemelli all'indomani dei primi dolori, dove dopo appena un'ora ha perso la vita.

Guarda il video servizio di Lazio Tv (televisione del gruppo Netweek)

La denuncia della famiglia

In seguito alla denuncia del padre, la procura di Roma indaga per omicidio colposo, al momento contro ignoti. Nei prossimi giorni sarà svolta l'autopsia, la quale aiuterà a capire eventuali responsabilità della clinica, al momento ancora non espressasi sull'accaduto.

Il fascicolo è aperto per omicidio colposo. L’esame autoptico dovrà chiarire se ci sia stata imperizia o negligenza, da parte dei chirurghi che l’hanno operato.

 

Commenti
Lascia il tuo pensiero

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Seguici sui nostri canali