Cronaca
tragedia sui monti

Per recuperare il cellulare della fidanzata cade in un dirupo: muore 30enne

Il giovane ha fatto una caduta di circa 200 metri, perdendo la vita.

Per recuperare il cellulare della fidanzata cade in un dirupo: muore 30enne
Cronaca 20 Agosto 2022 ore 17:14

Erano in giro per un'escursione, quando alla fidanzata è caduto il cellulare. Così lui ha cercato di recuperarlo, ma è scivolato, cadendo in un dirupo profondo duecento metri. E' morto così un trentenne della provincia di Rovigo sull'altopiano di Asiago.

Per recuperare il cellulare della fidanzata cade in un dirupo di 200 metri

Una vera e propria tragedia, originata da un motivo assurdo. Un trentenne della provincia di Rovigo è morto sabato 20 agosto 2022 sul sentiero per l'Altar Knotto. L'allarme era scattato nel primo pomeriggio, e poche ore più tardi è arrivata la tragica conclusione delle ricerche: l'uomo è stato ritrovato privo di vita dopo essere precipitato in un dirupo profondo 200 metri. Era scivolato per recuperare il cellulare caduto alla fidanzata.

LEGGI ANCHE: Chi era la vittima del tragico incidente dell'Altar Knotto

Escursione fatale

Secondo quanto ricostruito, i due avevano deciso di fare un'escursione sopra l'abitato di Rotzo, sull'Altopiano di Asiago. La donna, come fanno praticamente tutti, a un certo punto ha voluto fare una fotografia e ha estratto il cellulare, che le è però caduto dalle mani.

A quel punto il compagno ha cercato di andare a recuperarlo. Nell'operazione, però, è scivolato, finendo in uno strapiombo profondo circa duecento metri. 

Sul posto sono arrivati in forze i soccorritori del Suem 118, i volontari del Soccorso alpino e i Vigili del fuoco, anche con l'aiuto di due elicotteri.  Le ricerche hanno permesso di recuperare il corpo dell'uomo e di constatarne purtroppo il decesso. Sotto shock la giovane donna.

 

Resta sempre aggiornato su tutte le ultime notizieIscriviti alla newsletter