Cronaca
Momenti di panico

Paura a casa di Theo Hernandez: la compagna Zoe Cristofoli aggredita e rapinata

Nell'abitazione, al momento della rapina, c'era anche il figlio piccolo di sei mesi.

Paura a casa di Theo Hernandez: la compagna Zoe Cristofoli aggredita e rapinata
Cronaca 20 Ottobre 2022 ore 12:41

Dopo quanto accaduto alle stelle della Juventus, Angel Di Maria e Dusan Vlahovic, un altro calciatore, questa volta del Milan, è stato vittima di una rapina in casa. Stiamo parlando di Theo Hernandez, terzino sinistro francese: quattro malviventi, infatti, nella sera di martedì 18 ottobre 2022, si sono introdotti nella sua villa, mentre erano presenti la compagna Zoe Cristofoli e il figlio appena nato. Quest'ultima è stata aggredita e strattonata per costringerla ad aprire la cassaforte.

Ladri entrano in casa di Theo Hernandez: compagna aggredita e rapinata

Una serata veramente da incubo per Zoe Cristofoli, influencer 26enne e compagna di Theo Hernandez, calciatore del Milan. Verso le 21 di martedì, 18 ottobre 2022, quattro malviventi si sarebbero introdotti nella loro casa di Cassago Magnano, in provincia di Varese. Nella lussuosa villa, al momento della rapina, era presente Zoe con il figlio di soli sei mesi. La 26enne, infatti, si stava rilassando in casa in attesa che tornasse il compagno. A quel punto, tuttavia, la situazione è degenerata.

 

Visualizza questo post su Instagram

 

Un post condiviso da ZOE (@zoe_cristofoli)

I quattro ladri sono penetrati nella sua proprietà scavalcando la cancellata del complesso residenziale, non custodito. I banditi hanno poi accerchiato la 26enne, cominciando a minacciarla. Mentre in due hanno fatto il giro della casa, accaparrandosi ogni oggetto di valore possibile, gli altri si sono concentrati su di lei: l'hanno presa per un braccio, le hanno gridato contro, l'hanno strattonata costringendola a guidarli fino alla cassaforte e obbligandola ad aprirla.

Una volta sgraffignato tutto il denaro, i gioielli e gli orologi possibili, se la sono data a gambe levate con un bottino sostanzioso da svariate migliaia di euro.

La denuncia di Zoe

Rimasta sola in casa e sotto shock, Zoe Cristofoli è prima corsa dal figlio, nato appena da sei mesi, per controllare se stesse bene, cosa che realmente era così. Dopodiché ha chiamato subito il compagno Theo Hernandez per raccontargli tutto quello che le era appena accaduto.

In pochi minuti è partita anche la denuncia ai carabinieri: giunti sul posto, hanno rassicurato la giovane influencer, dopo essersi sincerati che non necessitasse di cure mediche. La Procura di Busto Arsizio (Varese) ha preso in mano la vicenda: alla base delle indagini ci saranno le testimonianza della compagna di Theo Hernandez e le immagini di videosorveglianza della lussuosa villa di Cassago Magnano.

"L'ho sentito, entrambi sono molto provati dall'accaduto, soprattutto Theo rispetto alla compagna e al piccolo. Le forze dell'ordine stanno lavorando e sull'accaduto non ho altro da dire. Lui continua la sua preparazione, gli siamo vicini".

Queste sono state le parole, riportate all'Ansa, da Manuel García Quilon, procuratore del calciatore del Milan. Né Zoe Cristofoli, né Theo Hernandez hanno per ora rilasciato dichiarazioni in merito e i loro profili social, solitamente molto attivi, sono fermi a ieri sera.

Immagine 2022-10-20 112705
Foto 1 di 5
Immagine 2022-10-20 112731
Foto 2 di 5
Immagine 2022-10-20 112547
Foto 3 di 5
Immagine 2022-10-20 112610
Foto 4 di 5
Immagine 2022-10-20 112503
Foto 5 di 5

Un colpo studiato

La rapina andata a segno a casa di Theo Hernandez rappresenta di certo un colpo studiato e premeditato nei minimi dettagli. I banditi, infatti, avranno sicuramente osservato la coppia a lungo per capire quale momento fosse quello più adatto per introdursi nella lussuosa villa.

Come affermato in precedenza, sia Theo che Zoe Cristofoli sono particolarmente attivi sui social media e a più riprese hanno mostrato video e immagini della loro casa. Tra le altre cose, su YouTube, si trova anche una puntata di Mtv Cribs nella quale i due fanno vedere al pubblico tutti i singoli locali della loro villa a Cassago Magnano.

Con molta probabilità anche questa testimonianza video sarà stata utile ai banditi per organizzarsi al meglio e individuare i punti giusti per intrufolarsi nell'abitazione.

La rapina a casa di Di Maria

Poco meno di due settimane fa, invece, altri due popolari calciatori sono rimasti vittima di un tentativo di rapina in casa. A Torino, infatti, Angel Di Maria e Dusan Vlahovic, attaccanti della Juventus, mentre si trovavano in casa dell'argentino, sono stati colti di sorpresa da alcuni banditi che volevano introdursi nell'abitazione situata nei dintorni della chiesa di Gran Madre.

In pochissimi minuti la vigilanza privata della proprietà si è accorta di quanto stava accadendo e ha inviato l'allarme alle forze di Polizia. Gli agenti si sono precipitati immediatamente a casa di Di Maria e della sua famiglia, rintracciando i malviventi e riuscendo a bloccare, a bordo di un'auto, uno dei tre lungo via del Carretto, sotto gli occhi di diversi testimoni. Gli altri due, sfortunatamente, se la sono data a gambe levate.

Seguici sui nostri canali