Cronaca
Video virale sui social

Il vergognoso saluto nazista dei tifosi croati che sfilano per Milano

Manco a dirlo, a fine partita ci sono stati anche scontri con le forze di Polizia.

Cronaca 15 Settembre 2022 ore 12:06

Come sempre, ci ha pensato il campo a rispondere alla vergogna che accade fuori dal rettangolo di gioco. Negli istanti che hanno preceduto il match di Champions League tra Milan e Dinamo Zagabria, gli ultras croati si sono resi protagonisti di un gesto ignobile: hanno sfilato per Milano facendo il saluto nazista. Come se non bastasse, alla fine, si sono affrontati a viso aperto con le forze di Polizia.

Il video dei tifosi croati che sfilano a Milano facendo il saluto nazista

Tutti schierati in file organizzate e con il braccio teso, quasi fosse un vero e proprio corteo. Come raccontato da Prima Milano, alcuni ultras croati si sono resi protagonisti di un vergognoso saluto nazista mentre sfilavano per il capoluogo lombardo. Lo spregevole gesto è accaduto ieri, mercoledì 14 settembre 2022, alcuni istanti prima del match di Champions League tra Milan e Dinamo Zagabria delle 18,45, partita che poi si è conclusa per 3-1 in favore dei rossoneri. Sui social media è rapidamente spopolato il filmato della marcia per Milano dei tifosi croati.

IL VIDEO:

Raffica di fermi, denunce e Daspo

Un episodio, già grave di suo, a cui hanno fatto seguito, nel post partita, gli scontri con le forze dell'Ordine all'esterno dello stadio San Siro. La Polizia, attaccata con tanto di bastoni, ha dovuto utilizzare i lacrimogeni per bloccare le azioni dei tifosi. In totale sono stati 13 gli ultras della Dinamo Zagabria fermati dagli agenti.

Prima del match, invece, i poliziotti hanno bloccato 36 tifosi croati, 23 sono stati denunciati e 19 raggiunti da Daspo, uno dei quali perché trovato in possesso di sette coltelli. Anche due milanisti hanno tentato di aggirare la legge provando a entrare allo stadio nonostante fossero sottoposti a daspo... Si tratta di due supporter con divieto di accesso alle manifestazioni sportive uno di 26 anni, l'altro di 29. Per loro è scattata una misura ancora più forte: daspo per sei e cinque anni.

Calcio rovinato dalla vergogna ultras

Insomma più che lo spettacolo del calcio, ieri sera, è andata in scena la vergogna. O meglio, il calcio giocato dalle due squadre è stato, per l'ennesima volta, messo in un angolo a causa delle violenze e delle condotte riprovevoli dei tifosi estremisti fuori dal campo. Un caso che fa seguito ad altri due episodi avvenuti qualche settimana fa sia durante il derby di Milano, sia in Fiorentina-Juventus.

In particolare, sabato 3 settembre 2022, nel match tra Milan e Inter, gli ultras della Curva Nord neroazzurra avevano intonato il coro:

"I campioni dell'Italia sono ebrei".

Una frase che non è passata per nulla inosservata, anche a causa della testimonianza di un filmato diventato virale su TikTok. Il Club rossonero ha denunciato l'accaduto, diffondendo il video sui suoi profili social e affermando: "Che tristezza, che vergona". Le autorità competenti hanno aperto un'indagine a riguardo.

Resta sempre aggiornato su tutte le ultime notizieIscriviti alla newsletter