Cronaca
il video con le prove schiaccianti

Falsa cieca da vent'anni prendeva la pensione di invalidità. Scoperta grazie a una lite coi vicini

La donna andava a fare la spesa, a passeggio e firmava anche documenti...

Cronaca 10 Ottobre 2021 ore 09:47

Da una ventina di anni percepiva la pensione di invalidità perché cieca. Peccato che andasse tranquillamente a fare la spesa scegliendo con accuratezza i cibi, passeggiasse in autonomia per la strada, senza bisogno di aiuto per attraversare e a volte facendo anche da "capofila" quando usciva con le amiche. Addirittura leggeva e firmava documenti. Un miracolo? No, semplicemente l'ennesimo falsa invalido smascherato. E ora la donna, una 74enne di Catanzaro Lido falsa cieca, dovrà restituire circa duecentomila euro allo Stato.

Falsa cieca per vent'anni ha preso la pensione

Per la sua falsa infermità la donna riceveva dall'Inps un'indennità mensile di circa mille euro. Ma ora dovrà restituire tutti quei soldi, perché al termine di una complessa indagine - iniziata nel 2018 -  e di una serie di appostamenti che hanno permesso di raccogliere prove inconfutabili, i Carabinieri di Catanzaro l'hanno smascherata. E le hanno notificato un decreto di sequestro preventivo di circa duecentomila euro emesso dal gip del Tribunale di Catanzaro, su richiesta della Procura della Repubblica.

La lite coi vicini che l'ha smascherata

Tutto è emerso a seguito di una lite con i vicini. A seguito della descrizione dei fatti, i militari si sono resi conto che la donna eseguiva azioni di vita ordinaria incompatibili con lo status di non vedente. E così sono partite le indagini, che hanno permesso di smascherare l'anziana. Nei guai finirà anche il medico connivente della Commissione Inps che ha sottoscritto la sua invalidità.