Cronaca
MALASANITA'

Ancora meningite: dopo 17enne abruzzese, morta anche giovane mamma a Roma

Tutto è iniziato con la rimozione di un ascesso, poi sempre più mal di testa e dolori al collo: un calvario lungo 11 giorni

Ancora meningite: dopo 17enne abruzzese, morta anche giovane mamma a Roma
Cronaca 11 Gennaio 2023 ore 13:10

Solo ieri la notizia della morte di Libero Passaforte, 17 anni, scomparso all'improvviso, stroncato probabilmente da una meningite fulminante, a Sulmona, in Abruzzo.

Oggi, dopo i sogni spezzati di un adolescente con una vita davanti per realizzarli, un'altra terribile analoga tragedia: la giovane mamma Valeria Fioravanti è morta anch'essa di meningite a 27 anni dopo un'assurda odissea in quattro ospedali romani.

Ancora meningite: morta giovane mamma a Roma

L'addetta alla security degli aeroporti di Fiumicino e Ciampino aveva cominciato a sentirsi male due giorni dopo Natale, ma la meningite batterica che le è stata fatale purtroppo è stata diagnosticata in ritardo.

Tutto è iniziato con la rimozione di un ascesso al Campus Bio-Medico poi infettatasi: l'ospedale non si accorge della meningite, ma mal di testa e dolori al collo aumentano, così la giovane si reca al pronto soccorso del Policlinico Casilino, ma anche lì pensano a una cefalea.

Valeria Fioravanti

Tocca al dipartimento di emergenza dell'azienda ospedaliera del San Giovanni alla fine fare la diagnosi giusta, ma solo dopo aver anche stavolta sbagliato quella iniziale (sempre cefalea). Ma è troppo tardi, l'infezione non è più arginabile.

Inutile il trasferimento in un quarto ospedale, il Policlinico Gemelli, dove la mamma è morta ieri, martedì 11 gennaio 2023, tra la rabbia e il dolore del compagno Fabrizio, della sorella Flavia, dell padre Stefano e della mamma Tiziana.

Una triste vicenda sulla quale è inevitabile attendere che si faccia piena luce in Tribunale.

Libero Passaforte morto a 17 anni

Liberato Passaforte, per tutti Libero, si è invece sentito male sabato 7 gennaio all'improvviso. Il giovane ha accusato forti dolori alla testa e febbre alta. I genitori, in preda alla preoccupazione, lo hanno portato al  Pronto soccorso dell'ospedale di Sulmona, dove i medici, vista la gravità della situazione, hanno disposto immediatamente il ricovero d'urgenza nel reparto di Rianimazione. 

libero passaforte
Libero Passaforte

Purtroppo, però, le condizioni del ragazzo si sono rapidamente aggravate, sino all'epilogo che nessuno avrebbe voluto: Libero si è spento in ospedale. I medici del nosocomio abruzzese sostengono che a uccidere Libero sia stata una forma di meningite pneumococcica non contagiosa.

Seguici sui nostri canali