Ancora morti sul lavoro

Muore schiacciato sotto un furgone cisterna

Alessandro Ottoboni, 59 anni, è stato travolto dal peso del mezzo, che non gli ha lasciato scampo

Muore schiacciato sotto un furgone cisterna
Pubblicato:
Aggiornato:

In Italia si continua a morire sul lavoro. L'ultima vittima è Alessandro Ottoboni, 59enne di Rovigo, deceduto a Ferrara schiacciato sotto il peso di un furgone cisterna.

Alessandro Ottoboni morto schiacciato da un furgone cisterna

La tragedia si è consumata giovedì 1 febbraio 2024 a Guarda Ferrarese. Erano circa le 9 del mattino quando Ottoboni, di Taglio di Po, stava facendo rifornimento a un trattore prima di eseguire dei lavori di abbattimento pioppi e piantumazione di nuovi alberi nell’area golenale.

Per cause ancora da chiarire, all'improvviso è rimasto schiacciato sotto il furgone cisterna. Un incidente che purtroppo non gli ha lasciato scampo.

rv2
Foto 1 di 2
rv1
Foto 2 di 2

Schiacciato da un bancale, è morto

Una tragedia che segue quella dell'autotrasportatore 57enne di Saronno schiacciato da un bancale da 600 chili mentre lavorava a Settimo Milanese. Le sue condizioni, subito considerate gravissime, sono precipitate ed è morto in ospedale.

Sempre giovedì 1 febbraio 2024 a Castel Goffredo (Mantova) due operai di 21 e 33 anni sono rimasti travolti da un carico di 350 chili. L'infortunio si è verificato nell'azienda Far-Pet di via Virgilio 41. 

I due lavoratori stavano camminando nel piazzale della ditta: in quel momento a poca distanza da loro stava passando un muletto sulle cui forche da poco era stato caricato un pacco congelato da circa 350 chili di sottoprodotti animali. Per motivi non chiari il carico è caduto dalle forche del muletto ed è andato a travolgere i due operai a piedi.

Incidenti sul lavoro, piaga senza fine

Ma la lista degli incidenti sul lavoro avvenuti nelle ultime ore è lunghissima.

A La Spezia, in Liguria, un operaio di 40 anni è stato schiacciato dagli pneumatici di una gru nel cantiere di via della Pianta alla Spezia. È ricoverato in prognosi riservata.

E' in prognosi riservata anche l'operaio di 47 anni caduto dal tetto di un edificio di due piani a Fuscaldo, in provincia di Cosenza. L'uomo stava eseguendo lavori di intonacatura quando all'improvviso è precipitato per cause ancora al vaglio.

A Pignataro Maggiore, in provincia di Caserta, è in gravissime condizioni un dipendente di un'agenzia di vigilanza di 35 anni, che è stato travolto da un tir e schiacciato contro una vettura in sosta nel piazzale di un'azienda di logistica. Trasportato all'ospedale di Caserta, ha riportato emorragie interne e diverse fratture.

 

Commenti
Lascia il tuo pensiero

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Seguici sui nostri canali