Attualità
dalla cabina di regia

Super Green pass già in zona bianca: ecco tutte restrizioni per i No vax

Passa la linea del massimo rigore. Il testo in Consiglio dei ministri nel pomeriggio.

Super Green pass già in zona bianca: ecco tutte restrizioni per i No vax
Attualità 24 Novembre 2021 ore 13:10

Se ne parla da giorni e nel pomeriggio di mercoledì 24 novembre 2021 il Super Green pass diventa realtà. L'Italia vara il "modello Austria" (che in realtà Vienna ha abbandonato dopo solo una settimana) a partire da lunedì 29 novembre 2021, quando scatteranno le restrizioni soltanto per i non vaccinati. E le restrizioni varranno anche in zona bianca. Almeno questo è quello che emerge dalla cabina di regia che in mattinata ha preceduto il Consiglio dei ministri che ratificherà nel pomeriggio il decreto, che dovrebbe diventare operativo dal 6 dicembre 2021.

Green pass, verso il nuovo decreto: restrizioni per No vax già in zona bianca

QUI TUTTE LE ANTICIPAZIONI SUI CONTENUTI DEL DECRETO

La proposta sarà poi illustrata ai governatori alle 13.30 e nel pomeriggio (alle 15.30 circa) arriverà in Cdm. Passa dunque la linea "rigorista", con le restrizioni per i non vaccinati già in zona bianca. Non scatteranno però le chiusure delle attività con il giallo e l'arancione (la ratio del provvedimento sta proprio nel salvaguardare le attività commerciali soprattutto con l'avvicinarsi delle feste). Gli accessi saranno però limitati ai soli possessori del Green pass "rafforzato". In zona rossa invece le restrizioni saranno per tutti, pure per i vaccinati.

I divieti per i No vax

Sarà impedito ai non vaccinati (o guariti) di frequentare  bar, ristoranti, cinema, teatri, stadi e palazzetti sportivi, piscine e palestre, impianti sciistici, discoteche e sale gioco. Il Governo è pronto a imporre il Green pass "rafforzato" anche ai clienti degli alberghi, in vista delle vacanze natalizie.

I non vaccinati potranno comunque andare a lavorare. Lì varrà ancora il tampone.

 Vaccino obbligatorio

La cabina di regia ha proposto rendere il vaccino obbligatorio per i militari, le forze dell’ordine e gli insegnanti, come già anticipato nei giorni scorsi.

Altra questione la durata del Green pass, che si ridurrà da 12 a 9 mesi.

Le Regioni hanno poi chiesto anche il ripristino dell'obbligo di mascherine all'aperto.