Attualità
porta sfortuna?

Salvini tifoso "menagramo" per l'Italia, il web si scatena

L'incitamento del leader della Lega è arrivato tenendo in mano una maglia della Nazionale con il numero 13 e la rete non ha perdonato.

Salvini tifoso "menagramo" per l'Italia, il web si scatena
Attualità 16 Novembre 2021 ore 16:25

Matteo Salvini tifoso "menagramo" per l'Italia e il web si scatena. E' accaduto ieri poco dopo la fine della partita decisiva per gli azzurri per conquistarsi l'accesso diretto ai Mondiali del prossimo anno in Qatar, finita purtroppo con un pareggio che ci condanna ai playoff. Ma un po' l'astio politico nei confronti del leader della Lega, un po' la maglia scelta (la numero 13...) per lanciare il sostegno alla squadra di Mancini hanno scatenato il web.

Salvini-Italia e il tifo con la maglia numero 13...

Ieri sera, lunedì 15 novembre, la Nazionale, reduce dal trionfo agli Europei ma con le idee un po' appannate dal dopo estate a oggi, era attesa da una sfida decisiva in Irlanda del Nord per guadagnarsi appunto la qualificazione ai prossimi Mondiali da prima classificata del girone, senza passare dalle "forche caudine" degli spareggi che già anni contro la Svezia portarono a un esito traumatico e nefasto. Ma è bastato un minuto e mezzo di partita (come testimoniato dal cronometro della diretta che si vede in alto a sinistra sul televisore del leader della Lega) per scatenare il web contro Salvini in versione tifoso per l'Italia, ma bollato come "menagramo" e iettatore dal popolo della Rete. Ad accendere ancor di più i frequentatori del social la maglia che Salvini teneva in mano sorridente: la 13... un numero notoriamente additato (insieme al 17) come non proprio beneaugurante e, ironia, del destino la maglia di Emerson Palmieri, esterno brasiliano, naturalizzato italiano.

Salvini-Italia, il post e le reazioni della rete

Come detto, pronti via, dopo un minuto e mezzo dall'inizio della partita e con ironia della sorte con alle sue spalle l'ex portiere del Milan (di cui Salvini è tifosissimo), Gianluigi Donnarumma, l'ex Ministro dell'Interno ha pubblicato un post su Instagram con l'incitamento "Forza ragazzi" accompagnato da una bandiera tricolore. Ma tanto è bastato a scatenare la rete con oltre 800 commenti, la maggior parte non proprio tenerissimi in pochi minuti, tra ironia e insulti. "Ora pure i gatti neri si stanno toccando", ha subito ironizzato qualcuno", "Ecco, a posto, si perde", hanno rilanciato altri.

Altri ancora hanno ricordato quando il "Capitano" (ai tempi della Lega anti-governativa) dichiarava di tifare contro gli azzurri nelle partite della Nazionale.

Mondiali, si decide tutto agli spareggi

Come è finita la partita, lo sanno praticamente tutti. E lo zero a zero finale, deludente nel gioco e nel risultato, alla fine ha dato ragione a quanti non aveva esitato a bollare come "menagramo" e iettatore il supporto davanti alla Tv del leader della Lega. In molti, ora spereranno che in occasione degli spareggi Salvini attenda magari la fine dei 90 minuti prima di pubblicare qualche post in chiave azzurra.

Perché porta sfortuna il 13...

Come detto, oltre all'astio politico o alla poca simpatia personale, ad animare l'attacco contro Salvini è stata forse anche la scelta della maglia, appunto la numero 13 con incolpevole e involontario protagonista Emerson Palmieri. Ma perché il 13 è considerato un numero sfortunato? Il numero tredici in molte culture ha connotazioni negative principalmente vincolate alla religione. Nella Cabala ebraica gli spiriti maligni sono tredici. Questo numero si associa anche con il montone che Abramo sacrificò a Dio invece del figlio Isacco, ed è per estensione un numero di morte.

Ma nel Cristianesimo ci sono altri tre elementi che identificano il tredici come numero portatore di malaugurio: tredici erano gli assistenti all'ultima cena; si crede che Gesù sia stato crocifisso un venerdì tredici e, infine, nel libro dell'Apocalisse, l'Anticristo appare nel tredicesimo capitolo. Infine, anche Finanche nella mitologia dei Vichinghi c'è un riferimento alla calamità del numero tredici, traditore e caotico come Loki, il dio al quale veniva associato.