Attualità
Regole nuove

Green pass: c'è l'obbligo anche per trasporti, personale scolastico e studenti universitari

L'obbligo vaccinale sui luoghi di lavoro non entra nel nuovo Decreto: se ne riparlerà più avanti.

Green pass: c'è l'obbligo anche per trasporti, personale scolastico e studenti universitari
Attualità 06 Agosto 2021 ore 11:11

Da oggi, venerdì 6 agosto 2021, una sfilza di luoghi e attività saranno accessibili col Green pass solo per vaccinati, tamponati o guariti dal Covid. Ma che ne sarà dei mezzi pubblici? E le scuole al via fra poco più di un mese? Infine, anche le aziende potranno imporre il vaccino ai dipendenti per poter lavorare?


Rivoluzione Green pass dal 6 agosto 2021

Ieri pomeriggio, 5 agosto 2021, la cabina di regia (con gli esperti del Cts). Alla riunione, presieduta dal premier Mario Draghi, sono presenti i capidelegazione della maggioranza: Stefano Patuanelli per i 5S, Dario Franceschini per il Pd (che prende il posto di Andrea Orlando impegnato in altre iniziative istituzionali) Maria Stella Gelmini per FI, Roberto Speranza per Leu, Massimo Garavaglia per la Lega (che prende il posto di Giancarlo Giorgetti impegnato al G20 di Trieste), ed Elena Bonetti per Iv.

Poi il consueto passaggio coi presidenti delle Regioni, infine il Consiglio dei ministri.

In ogni caso da venerdì 6 agosto 2021 entrerà in vigore il Decreto approvato già il 23 luglio scorso, che imporrà la carta verde per ristoranti al chiuso, piscine, palestre e via dicendo.

Ma parallelamente il Cdm approverà un secondo decreto, destinato a entrare in vigore il 30 agosto o il 1 settembre, anche per trasporti e scuole.

Il nodo delle scuole

Personale scolastico come quello sanitario: obbligo vaccinale per garantire una ripartenza senza scossoni (leggasi dad a fasi alterne come lo scorso anno).

L’associazione presidi italiani non sarebbe stata affatto contraria ad estendere il Green pass anche agli studenti, ma questo non ci sarà.

In ogni caso il personale scolastico è già arrivato all’80% di immunizzati.

la novità è che anche gli studenti universitari dovranno avere il green pass.

I trasporti pubblici

Anche per salire su mezzi pubblici a lunga percorrenza quali aerei, treni e navi servirà il green pass.

Da quando? Dal 1 settembre (respinta l'idea di anticipare il tutto di una settimana, anche per riuscire ad organizzare per tempo i controlli).

La verifica del green pass sarà fatta al momento di salire a bordo dal personale, proprio come avviene attualmente per i documenti di imbarco e di identità. Chi dovesse esibire un certificato contraffatto subirà la multa e sarà denunciato. Il green pass servirà anche al tracciamento qualora dovesse essere accertata la positività di uno dei passeggeri.

Raggiunto l’accordo anche per quanto riguarda la capienza: quella dei trasporti a lunga percorrenza (a cominciare dai treni) dovrebbe passare dal 50% all’80% dei posti disponibili.

Luoghi di lavoro

L’obbligo di Green pass non entrerà nel prossimo decreto, perché Cgil, Cisl e Uil temono possa essere usato dai datori per licenziare o demansionare. Se ne riparlerà più avanti.

Ricapitoliamo: dove sarà obbligatorio

Tampone negativo nelle 48 ore precedenti, almeno una dose di vaccino o certificato di guarigione dal Covid consentiranno di:

  • sedersi al tavolo di un ristorante al chiuso
  • frequentare palestre, piscine, centri termali
  • entrare in cinema, teatri, musei sale da concerto, stadi o palazzetti sportivi
  • partecipare a eventi, convegni e congressi

Resta un nodo da risolvere (non da poco): i lavoratori delle attività dove l’obbligo del certificato è previsto per i clienti, sono a loro volta automaticamente obbligati ad avere il Green pass? A logica sì, direte voi… E invece no, anche su questo aspetto il Governo sarebbe al lavoro per inserire una norma ad hoc nel decreto.