Attualità
la scoperta

Primi casi di doppio contagio Delta + Omicron: "Ma l'infezione non è più grave"

Li ha sequenziati l'Istituto Zooprofilattico Sperimentale delle Venezie a inizio gennaio su due pazienti.

Primi casi di doppio contagio Delta + Omicron: "Ma l'infezione non è più grave"
Attualità 14 Gennaio 2022 ore 13:13

C'è chi si è contagiato con la variante Delta, chi con la Omicron e chi... con tutte e due. Primi casi in assoluto di pazienti con entrambe le variati. Ma l'infezione non sembra essere più grave.

Primi casi di doppio contagio da variante Delta e Omicron

Come racconta Prima Padova, sono stati individuati casi di doppio contagio da variante Delta e Omicron nella stessa persona. Li ha scovati a inizio gennaio, per la prima volta in assoluto, l'Istituto Zooprofilattico Sperimentale delle Venezie (IZSVe) di Legnaro (Padova), che analizzando 316 campioni ricevuti dai vari laboratori di microbiologia delle Ulss e delle Aziende ospedaliere del Veneto, ha scoperto i due casi di co-infezione.

Appartengono a un paziente residente  in provincia di Padova e a un altro che abita in provincia di Trento.

"Effettivamente nel sequenziamento si trovano sia le mutazioni della variante Delta che quelle della Omicron - ha spiegato all'Ansa la direttrice generale dello Zooprofilattico, Antonia Ricci - ma questo non è dovuto alla presenza di una nuova variante bensì alla presenza contemporanea sia della Delta che della Omicron".

C'è da aver paura?

Ma c'è quindi da spaventarsi (ulteriormente) per questo insolito mix nel corpo di una singola persona? Stando a quanto riferito dall'esperta, assolutamente no:

"L'infezione non risulta essere più grave di quanto non sia in presenza di una singola variante", ha precisato Ricci.

Il caso Deltacron

I due casi non sarebbero però da considerare come prova della variante Deltacron, attorno alla quale negli ultimi giorni si è scatenato un giallo internazionale. Segnalata su 25 casi a Cipro, la nuova variante potrebbe però essere una "bufala". O meglio, un errore di laboratorio. Così sostengono alcuni autorevoli membri della comunità scientifica internazionale, anche se da Cipro ribadiscono la veridicità della scoperta.

E la flurona?

Nei giorni precedenti, invece, era stata segnalata la flurona. Di cosa si tratta? Di un mix tra Covid e influenza, riscontrato in  una donna in gravidanza in Israele, non vaccinata contro nessuno dei due virus. Le autorità sanitarie locali ritengono che anche altri pazienti abbiano contratto entrambi i virus ma, semplicemente, mancano diagnosi ufficiali. La paziente, invece, essendo entrata in ospedale per il travaglio, è stata sottoposta a tutti i controlli del caso.

La malattia è sostanzialmente la stessa: è qualcosa di virale che causa problemi respiratori alle alte vie aeree.