Attualità
ci mancava pure questa...

Ecco Deltacron, la variante "mix" tra Delta e Omicron

Scoperta a Cipro dove si contano 25 casi. Intanto in Danimarca c'è la "sorella" di Omicron.

Ecco Deltacron, la variante "mix" tra Delta e Omicron
Attualità 09 Gennaio 2022 ore 15:21

Ecco, ora ci mancava la fusione tra le due varianti. Come se non bastassero i danni che sta facendo Omicron, ora a Cipro sembra sia stata scoperta una nuova variante, un "mix" tra la sudafricana e Delta, ribattezzata... Deltacron.

Ecco la variante Deltacron

La nuova variante sarebbe stata scoperta a Cipro, dove sono stati segnalati 25 casi. A dirlo è l'agenzia Bloomberg, che cita Leondios Kostrikis, professore di scienze biologiche all'Università di Cipro e capo del Laboratorio di biotecnologia e virologia molecolare

Cosa ne sappiamo per ora

Per ora  ne sappiamo davvero pochissimo e dunque è presto per iniziare a fasciarsi la testa. Non possiamo dire se il nuovo ceppo sia più contagioso, più virulento, più letale e neppure se sarà in grado di "scalzare" Omicron, che oramai è diventata prevalente in tutto il mondo. Difficile azzardare previsioni, anche se la velocità di trasmissione della variante sudafricana fa pensare che sia difficile per un nuovo ceppo diventare dominante a suo discapito.
Quel che si sa è che le sequenze dei 25 casi di Deltacron sono state inviate a Gisaid, il database internazionale che traccia i cambiamenti del virus, il 7 gennaio per approfondire gli studi

La "sorella" di Omicron

Intanto in Danimarca sarebbe stata scoperta anche una variante "sorella" di Omicron che potrebbe essersi sviluppata in modo autonomo quasi nello stesso tempo e che i ricercatori stanno tenendo sotto controllo. Ma anche in questo caso siamo solo alla fase preliminare delle segnalazioni e degli studi.

Le varianti preoccupanti

Che il virus muti di continuo è oramai assodato e normale. Molte sono le segnalazioni inviate nel corso di questi due anni (l'ultima, dalla Francia, per una nuova variante, non sembra aver avuto molto riscontro). Sono solo cinque però le varianti catalogate come "preoccupanti" dall'Oms. Di queste, però, solo Delta e Omicron sono al momento sopravvissute.

E dunque è davvero presto per farsi prendere dal panico...