Attualità
FIATO SOSPESO

Ritorna l'allarme Polio. L'Oms: "Serve vaccinarsi"

L'appello dell'Oms è per vaccinarsi al più presto. Tracce del virus nelle acque reflue degli Stati Uniti e dell'Inghilterra.

Ritorna l'allarme Polio. L'Oms: "Serve vaccinarsi"
Attualità 30 Agosto 2022 ore 17:22

Dopo il Covid e l'Epatite pediatrica, ora l'ultimo allarme lanciato dall'Organizzazione mondiale della Sanità è sulla Poliomielite. Tanto che l'Oms dopo i casi registrati nel Regno Unito e negli Stati Uniti ha lanciato un appello accorato:

"Chi non è vaccinato, lo faccia, lo faccia il prima possibile".

Sanità, il nuovo allarme si chiama Polio

Come detto, il campanello d'allarme arriva d'Oltremanica e dagli States (ma un campanello d'allarme è arrivato anche da Israele) tanto che appunto l'Organizzazione Mondiale della Sanità ha richiamato l'attenzione sull'importanza della vaccinazione per scongiurare che una criticità già di per sé delicata possa "trasformarsi" in un'emergenza globale.

Da qui l'appello dell'Oms nella direzione delle somministrazioni anti polio attraverso le parole del direttore generale in Europa dell'organizzazione, Hans Kluge:

"Tutti coloro che non sono vaccinati, o i cui figli hanno saltato le vaccinazioni programmate, dovrebbero effettuare la vaccinazione il prima possibile. I vaccini contro la poliomielite si sono dimostrati molto efficaci e sicuri".

Tracce nelle acque reflue

L'allarme arriva dal fatto che nelle acque reflue di New York e Londra sono state trovate tracce che dimostrerebbero che la Poliomielite circolerebbe da inizio dell'anno negli Usa e da alcuni mesi a Londra.

Erano da decenni che non si avevano notizie di questo virus, l'ultimo in Italia risale al 1982. Tanto per rendere l'idea, in Italia, prima che venisse adottata la vaccinazione si verificarono più di 6.000 casi di poliomielite nel 1958 e circa 3.000 casi all'anno negli anni Sessanta.

Ecco allora che il tema vaccinazioni potrebbe diventare importante assieme a quelle per la quarta dose Covid e il vaiolo delle scimmie.

Cosa è la Poliomielite

Appunto perché non se ne parlava ormai da decenni, è importante ricordare di cosa si parla quando si parla di Poliomielite. E' una grave malattia provocata da tre tipi di polio-virus (1,2 e 3, appartenenti al genere enterovirus).

La Poliomielite colpisce il sistema nervoso, provocando la distruzione delle cellule neurali e causando una paralisi che può diventare anche totale.

Nella maggior parte dei casi, gli effetti più devastanti riguardano i muscoli degli arti superiori e inferiori che tendono a perdere tono muscolare e a diventare flaccidi, mentre se l’infezione si estende anche alle braccia e alle gambe, il malato può diventare tetraplegico.

Nella forma bulbare, la più grave, viene ridotta la capacità di respirare, ingerire e parlare.

Resta sempre aggiornato su tutte le ultime notizieIscriviti alla newsletter