Attualità
Fact checking

Non c'entra con morti sospette Covid l'ultimo tributo alla copertina di Sgt. Pepper dei Beatles

Alcuni utenti No Vax hanno diffuso l'idea che tutti i decessi rappresentati nell'immagine di Chris Barker siano stati legati ai vaccini contro il Covid

Non c'entra con morti sospette Covid l'ultimo tributo alla copertina di Sgt. Pepper dei Beatles
Attualità 29 Dicembre 2022 ore 17:07

Anche quest'anno, tra gli argomenti più sbandierati dai complottisti, il vaccino anti-Covid ha occupato decisamente un posto di primo piano. Persino in questi ultimi giorni del 2022, il siero contro il virus, pronto a tornare al centro dei dibattiti dopo le ultime preoccupanti novità sulla pandemia che giungono dalla Cina, è stato ripreso dai No Vax in relazione alla recente opera dell'artista Chris Barker, il quale, riprendendo la copertina dell'album "Sgt. Pepper’s Lonely Hearts Club Band" dei Beatles, ha voluto omaggiare tutti i personaggi famosi che hanno perso la vita nell'anno appena trascorso.

Ma per la frangia degli anti-vaccinisti il collegamento è stato presto fatto: sfruttando al massimo le potenzialità virali della Rete, alcuni utenti No Vax hanno diffuso l'idea che tutti i decessi rappresentati nell'immagine siano stati legati ai vaccini contro il Covid.

L'opera di Barker omaggia i vip morti nel 2022

Nell'anno appena trascorso, tantissimi sono stati i personaggi famosi, vip e  celebrità che hanno perso la vita: dalla Regina Elisabetta ad Angela Lansbury, da Olivia Newton-Jones a Robbie Coltrane, passando per David Sassoli, Alberto Angela e Sinisa Mihajlovic. Tutti loro sono stati omaggiati da un'opera fotografica realizzata dall'artista britannico Chris Barker e pubblicata sul suo profilo Instagram.

 

Visualizza questo post su Instagram

 

Un post condiviso da Chris Barker (@christhebarker)

L'immagine, che vede raffigurate tutte le celebrità scomparse quest'anno, è una ripresa dell'iconica copertina di "Sgt. Pepper’s Lonely Hearts Club Band", ottavo album dei Beatles realizzato nel 1967.

Una riproposizione non propriamente singolare poiché Barker è dal 2016 che realizza, verso dicembre, un'immagine simile con le morti celebri dell'anno.

Il complotto dei No Vax sull'opera di Barker

Ma come spesso accade nell'epoca dei social media, l'immagine di Barker è stata ripresa da alcuni utenti della Rete che ne hanno completamente ribaltato il significato. Online, infatti, si trovano svariati post di No Vax che, ripostando l'opera dell'artista britannico, hanno affermato che tutti i personaggi mostrati sono deceduti a causa del vaccino contro il Covid-19. Ecco alcuni esempi.

La didascalia del post recita così:

"Celebrità morte improvvisamente nel 2022. Impresa ardua nascondere un olocau(s)to di queste proporzioni".

Una seconda immagine pubblicata sui social fa riferimento al concetto di morti improvvise.

E' stato però lo stesso artista inglese Barker, sempre su Instagram, a spegnere ogni voce sul collegamento tra l'immagine e le morti improvvise:

"Devo dire che c’è veramente una prima volta per tutto. Non credo che prima di oggi fossi mai stato oggetto di un Fact check di Reuters".

 

Visualizza questo post su Instagram

 

Un post condiviso da Chris Barker (@christhebarker)

Per sciogliere ogni dubbio sulla possibile connessione con il vaccino anti-Covid basta poi far riferimento alle stesse persone ritratte nell'opera, come ad esempio l’ex primo ministro del Giappone Shinzo Abe, morto assassinato durante un comizio elettorale.

Seguici sui nostri canali