Attualità
covid: la situazione

La Sicilia è fuori dalla zona gialla: da sabato tutta l'Italia è zona bianca

In calo su tutto il territorio nazionale l'indice Rt, l'incidenza e le percentuali di ricoverati.

La Sicilia è fuori dalla zona gialla: da sabato tutta l'Italia è zona bianca
Attualità 08 Ottobre 2021 ore 11:23

Da sabato 9 ottobre 2021 tutta l'Italia sarà bianca. Anche la Sicilia, infatti, dopo oltre un mese in zona gialla, tornerà nella fascia a minore rischio. L'ordinanza del ministro della Salute Roberto Speranza è attesa nel pomeriggio di venerdì 8 ottobre 2021.

La Sicilia rientra nei parametri: tutta Italia in zona bianca da sabato

La Sicilia (in copertina i palermitani in spiaggia a Mondello) era da tempo l'unica regione in zona gialla. I dati sui ricoveri e sull'incidenza a settembre erano stati tra i più alti d'Italia. Ora la situazione è finalmente tornata sotto la soglia di attenzione, come ha annunciato l'assessore regionale alla Salute Ruggero Razza:

"Oggi siamo al quattordicesimo giorno di rientro dei parametri di zona. Ho sentito il ministro Speranza   il provvedimento è atteso per domani (venerdì, ndr) e produrrà i suoi effetti nella giornata di sabato”.

Le regole della zona bianca

La zona bianca, come si sa, è quella con il livello di rischio più basso. Sono aperti bar, ristoranti e attività di vendita e somministrazione di cibi e bevande. Il consumo all'aperto o al bancone è consentito a tutti, mentre per il consumo al tavolo all'interno è necessario il Green pass.

 Le mascherine devono essere indossate in tutti i luoghi chiusi aperti al pubblico, mentre all'aperto è possibile toglierla. 

Il green pass è inoltre indispensabile per l’accesso ad una serie di attività e servizi: piscine, palestre, centri termali, cinema, teatri, parchi a tema, congressi e fiere.

I dati italiani

Intanto, in tutto il Paese, come recita la bozza di monitoraggio settimanale che sarà portata oggi, venerdì, in cabina di regia, continua a diminuire l'incidenza, che scende a 34 casi Covid ogni centomila abitanti nel periodo tra il 27 settembre e il 3 ottobre (la settimana precedente era a 39). Stabile invece l'indice Rt medio  calcolato sui casi sintomatici, pari a 0,83, al di sotto della soglia epidemica.

Scende anche il tasso di occupazione di malati Covid nelle terapie intensive, che con la rilevazione del 5 ottobre è pari  al 4,8%, mentre quello delle aree mediche scende al 5,1%.

Quattro tra regioni e province autonome risultano classificate a rischio moderato: Basilicata, Valle d'Aosta, Trento e Bolzano. Le restanti 17 restano a rischio basso.

Le riaperture

Il passaggio di tutto il Paese in zona bianca arriva a poche ore dalla decisione del Governo - che sarà poi operativa da lunedì 11 ottobre 2021 - di aumentare le capienze di cinema, teatri e discoteche.

Dopo giorni di discussioni (e polemiche) nella serata di giovedì 7 settembre 2021 l'Esecutivo ha trovato la quadra. Il decreto legge approvato in Consiglio dei ministri prevede che dal prossimo lunedì 11 ottobre 2021, in zona Biancachi è in possesso di Green pass potrà accedere a cinema, teatri, sale da concerto, mostre e in genere luoghi di cultura, al 100% della capienza.

Abolito anche l'obbligo di un metro di distanziamento.

Le discoteche tirano un sospiro di sollievo: il contestatissimo 35% è uscito di scena, la capienza sarà 50% al chiuso e al 75% all'aperto.  Per gli eventi sportivi, i limiti sono posti al 60% al chiuso e al 75% all'aperto.

In caso di retrocessione di una regione in zona gialla, il limite scende al 50% all'aperto e al 35% al chiuso rispetto al massimo consentito.  Sempre secondo il decreto, possibile migliorare ulteriormente la situazione epidemiologica lo consentirà.