Attualità
il chiarimento

Quando arriva il Green pass dopo il vaccino

Cosa dice il nuovo decreto, che però della terza dose non fa menzione...

Quando arriva il Green pass dopo il vaccino
Attualità 22 Settembre 2021 ore 22:20

Quando arriva il Green pass dopo il vaccino? Il nuovo decreto entrato in Gazzetta ufficiale specifica ulteriormente le tempistiche per l'ottenimento del certificato verde, che dal 15 ottobre sarà obbligatorio anche sul posto di lavoro (pure per i privati).

Quando arriva il Green pass dopo il vaccino

Utile quindi un ripasso sulle tempistiche di ottenimento del certificato. In questo ci vengono in soccorso le Faq del Governo sul tema, che specifica che la durata della Certificazione varia a seconda della prestazione sanitaria a cui è collegata.

In caso di vaccinazione:

  • per la prima dose dei vaccini che ne richiedono due, la Certificazione sarà generata dal 12° giorno dopo la somministrazione e avrà validità a partire dal 15° giorno fino alla dose successiva;
  • nei casi di seconda dose e dose unica per infezione precedente alla vaccinazione o infezione successiva almeno dopo 14 giorni dalla prima dose, la Certificazione sarà generata entro un paio di giorni e sarà valida per 12 mesi dalla data di somministrazione;
  • nei casi di vaccino monodose, la Certificazione sarà generata dal 15° giorno dopo la somministrazione e sarà valida per 12 mesi.

Nei casi di tampone negativo la Certificazione sarà generata in poche ore e avrà validità per 72 ore dall’ora del prelievo.

Nei casi di guarigione da Covid -19 la Certificazione sarà generata entro il giorno seguente e avrà validità per 180 giorni (6 mesi).

A  partire dal 19 settembre 2021, la validità delle Certificazioni verdi Covid-19 già emesse per completamento del ciclo vaccinale verrà automaticamente portata a 12 mesi dalla Piattaforma nazionale DGC. L'App di verifica applicherà i nuovi criteri di validità semplicemente leggendo il QR Code, che non cambierà, anche se nella certificazione vi è ancora scritto "Validità in Italia: 9 mesi".

E dopo la terza?

Nel decreto e nelle Faq non si citano coloro che hanno ricevuto la terza dose, la cui somministrazione è appena iniziata. Di costoro, infatti, non si fa menzione. La spiegazione sta probabilmente nel fatto che - non essendo ancora stabilito se la terza inoculazione riguarderà l'intera popolazione - il Governo pensa di far valere il pass arrivato dopo la seconda dose. C'è però una problematica sulle tempistiche. Se la copertura vaccinale si allunga dopo la terza dose, allora sarebbe logico prolungare anche la validità della certificazione. Possibile che una specifica su questa situazione arrivi più avanti, se e quando l'Esecutivo deciderà il da farsi sulle terze dosi.

Come scaricare il Green pass

Non ci sono invece modifiche sulle modalità di "scaricamento" del Green pass. A seguito della somministrazione il vaccinato riceverà un sms o una mail con un codice, tramite il quale potrà scaricare la certificazione dal sito del Governo.  Un metodo più immediato è avere le app Immuni o IO con l'identità digitale Spid. In assenza di quest'ultima è possibile utilizzare anche la tessera sanitaria. Ultima alternativa - per i meno tecnologici - è sempre possibile rivolgersi al proprio medico di base o in farmacia.