Attualità
covid

Il vaccino in gravidanza e durante l'allattamento è sicuro

Una circolare del Ministero della Salute fa chiarezza su un tema molto dibattuto.

Il vaccino in gravidanza e durante l'allattamento è sicuro
Attualità 26 Settembre 2021 ore 11:20

Se ne discute da tempo. Il vaccino in gravidanza o durante l'allattamento è consigliato o pericoloso? Cosa bisogna fare? Ora arriva anche una circolare del Ministero della Salute che fa chiarezza: l'immunizzazione è sicura anche per le donne in dolce attesa o che hanno appena partorito.

Vaccino in gravidanza e allattamento: sì del Ministero

Si raccomanda la vaccinazione anti SARS-CoV-2/COVID-19, con vaccini a mRNA, alle donne in gravidanza nel secondo e terzo trimestre. Relativamente al primo trimestre, la vaccinazione può essere presa in considerazione dopo valutazione dei potenziali benefici e dei potenziali rischi con la figura professionale sanitaria di riferimento”.

Recita così la circolare del Ministero della Salute destinata a fare chiarezza su un tema molto dibattuto di recente. La vaccinazione, inoltre, viene anche  raccomandata per le donne che allattano, senza necessità di sospenderlo.

Il documento dell'Iss

Sull'argomento si esprime anche un documento dell'Istituto superiore di Sanità. In questo report, pur sottolineando come  come le donne in gravidanza non siano state incluse nei trial di valutazione dei vaccini approvati,   "gli studi condotti finora non hanno evidenziato né suggerito meccanismi biologici che possano associare i vaccini a mRNA ad effetti avversi in gravidanza e le evidenze di laboratorio su animali suggeriscono l'assenza di rischio da vaccinazione".

 Il dibattito

Recentemente ha fatto scalpore il caso di un neonato di Padova, la cui mamma non era vaccinata,  ricoverato in terapia intensiva dopo aver contratto il virus.

Anche un neonato in terapia intensiva per Covid: trasmesso nella gravidanza

Essere incinta, a oggi, non rientra nelle specifiche per l'esenzione, seppure qualche ginecologo tenda a chiederla per le proprie assistite.

Negli ultimi giorni, come racconta Prima Torino,  la sindaca di Torino Chiara Appendino ha "pubblicizzato" la sua vaccinazione in gravidanza, invitando anche le altre donne in dolce attesa a non avere paura di sottoporsi alla vaccinazione.

A Venezia, invece, il medico del centro vaccinale di piazza Roma ha deciso di non procedere all'inoculazione per una paziente in gravidanza. Come racconta Prima Venezia, il dottore le ha richiesto di ripresentarsi con un certificato sottoscritto dal proprio ginecologo.