Attualità
L'addio al Papa emerito

Funerale Papa Benedetto XVI, Bergoglio: "Affidiamo il nostro fratello al Signore". I fedeli in piazza: "Santo subito!"

La funzione si è svolta questa mattina giovedì 5 gennaio 2023 a partire dalle 9

Funerale Papa Benedetto XVI, Bergoglio: "Affidiamo il nostro fratello al Signore". I fedeli in piazza: "Santo subito!"
Attualità 03 Gennaio 2023 ore 09:46

Il mondo intero giovedì 5 gennaio 2023 si fermerà per dargli l'ultimo saluto. Oggi  è infatti in programma il funerale del Papa emerito Benedetto XVI. La funzione sarà trasmessa in diretta su numerosi canali televisivi e social, per permettere a tutti i fedeli di dire addio a Joseph Ratzinger.

Mentre la folla di fedeli, presente in piazza San Pietro, ha scandito a piena voce il grido "Santo subito!", Papa Francesco, durante l'omelia, ha affermato:

"Anche noi, saldamente legati alle ultime parole del Signore e alla testimonianza che marcò la sua vita, vogliamo, come comunità ecclesiale, seguire le sue orme e affidare il nostro fratello alle mani del Padre".

I funerali di Papa Benedetto XVI, l'omelia di Bergoglio

In una piazza San Pietro gremita di fedeli, per un totale di circa 50mila persone, tra cui 130 cardinali, si sono svolti questa mattina, giovedì 5 gennaio 2023, i funerali di Papa Benedetto XVI. Alle 9 in punto le campane della basilica hanno suonato con i rintocchi 'a morto' nel momento della traslazione della bara di Benedetto XVI. Il momento è stato accompagnato da un lunghissimo applauso.

Presente alle esequie funebri di Joseph Ratzinger anche il presidente della Repubblica Sergio Mattarella e il presidente del Consiglio Giorgia Meloni, accompagnati anche da Lorenzo Fontana e Maurizio Gasparri, presidente di Camera e vicepresidente del Senato.

La celebrazione religiosa è stata condotta da Papa Francesco, arrivato a San Pietro in sedia a rotelle.

"Benedetto, fedele amico dello Sposo, che la tua gioia sia perfetta nell'udire definitivamente e per sempre la sua voce".

Così ha esordito Bergoglio nella sua omelia funebre, partendo dalla pagina del Vangelo dedicata alle ultime parole che il Signore pronunciò sulla croce ("Padre, nelle tue mani consegno il mio spirito"):

"Il suo ultimo sospiro - potremmo dire -, capace di confermare ciò che caratterizzò tutta la sua vita: un continuo consegnarsi nelle mani del Padre suo. Mani di perdono e di compassione, di guarigione e di misericordia, mani di unzione e benedizione, che lo spinsero a consegnarsi anche nelle mani dei suoi fratelli".

Durante il suo discorso, Papa Francesco ha anche citato l'omelia della messa di inizio pontificato pronunciata da Benedetto XVI il 24 aprile 2005:

"Pascere vuol dire amare, e amare vuol dire anche essere pronti a soffrire. Amare significa: dare alle pecore il vero bene, il nutrimento della verità di Dio, della parola di Dio, il nutrimento della sua presenza".

Il Pontefice affida così il predecessore alle mani del Padre:

"Anche noi, saldamente legati alle ultime parole del Signore e alla testimonianza che marcò la sua vita, vogliamo, come comunità ecclesiale, seguire le sue orme e affidare il nostro fratello alle mani del Padre: che queste mani di misericordia trovino la sua lampada accesa con l'olio del Vangelo, che egli ha sparso e testimoniato durante la sua vita.

È il Popolo fedele di Dio che, riunito, accompagna e affida la vita di chi è stato suo pastore. Come le donne del Vangelo al sepolcro, siamo qui con il profumo della gratitudine e l'unguento della speranza per dimostrargli, ancora una volta, l'amore che non si perde; vogliamo farlo con la stessa unzione, sapienza, delicatezza e dedizione che egli ha saputo elargire nel corso degli anni. Vogliamo dire insieme: 'Padre, nelle tue mani consegniamo il suo spiritò. Benedetto, fedele amico dello Sposo, che la tua gioia sia perfetta nell'udire definitivamente e per sempre la sua voce'".

Sul finire del rito delle esequie del Papa emerito, dopo l'ultimo "Amen" pronunciato da Papa Francesco, la folla di fedeli presente in piazza scandisce a piena voce il grido "Santo subito!".

Prima che la bara di Benedetto XVI lasciasse il sagrato di San Pietro, Papa Francesco si è alzato in piedi e ha messo la mano sul feretro. Pochi istanti, ma tutto il corteo si è fermato per l'ultimo saluto di Bergoglio a Joseph Ratzinger.

Funerale Papa Benedetto XVI: la diretta in tv

I funerali di Papa Benedetto XVI sono stati trasmessi in diretta tv a partire dalle 9. Rai Uno, RaiPlay e Tv2000, ma anche Canale 5 con Mattino Cinque, hanno seguito le esequie in diretta.

La funzione religiosa è stata lanciata in diretta anche sui social network. A trasmetterla in streaming la pagina Facebook Vatican News e il canale YouTube di Vatican Media.

RIVEDI LA DIRETTA VIDEO:

L'addio a Papa Benedetto XVI

Il feretro di Benedetto XVI ha lasciato la Basilica di San Pietro alle 8,50 per consentire di recitare il rosario, e la Messa funebre è iniziata alle 9,30. Una volta terminata la funzione, la salma è stata trasportata nelle Grotte vaticane dove è stata tumulata privatamente.

Joseph Ratzinger è morto sabato 31 dicembre 2022. Sotto il nome di Benedetto XVI stato il 265° Pontefice della Chiesa cattolica dal 19 aprile 2005 al 28 febbraio 2013 quando si era "dimesso" per motivi di salute ed era poi tornato in Germania.

Teologo, professore, arcivescovo di Monaco, prefetto della Dottrina della fede, papa dopo la morte Papa Giovanni Paolo II e appunto successivamente papa-emerito, Joseph Ratzinger, è stato il nono successore tedesco di Pietro.

Nonostante fosse stato eletto Papa non certo in giovane età nei suoi quasi otto anni da Pontefice, Ratzinger ha incontrato milioni di persone, ha compiuto decine di viaggi internazionali e in Italia e ha lasciato un'impronta significativa nella Chiesa e tra i fedeli anche per i suoi numerosi scritti.

Seguici sui nostri canali