Attualità
le nuove norme

Cosa cambia dal... Il calendario delle restrizioni

Dalla riduzione della durata del Green pass allo stato di emergenza, passando per l'obbligo vaccinale e le riaperture.

Cosa cambia dal... Il calendario delle restrizioni
Attualità 09 Gennaio 2022 ore 08:18

Tra un decreto e l'altro, diciamocelo chiaramente, abbiamo probabilmente perso il conto delle restrizioni e delle norme che entreranno in vigore. Ma soprattutto è utile sapere quando ciò avverrà, per evitare di farsi trovare impreparati. E allora vediamo insieme un pratico riepilogo delle modifiche.

Cosa cambia dal 10 gennaio

La prima data utile è il 10 gennaio 2022. In quel momento entrerà in vigore l'obbligo di Super Green pass per alcuni servizi. Il certificato rafforzato sarà necessario per:

  • Utilizzo dei mezzi pubblici (a lunga e a breve percorrenza, compreso trasporto pubblico locale)
  • Utilizzo del trasporto scolastico per over 12
  • Accesso a alberghi, centri congressi e strutture ricettive
  • Partecipazione a sagre, fiere, feste conseguenti a cerimonie civili e religiose (matrimoni, battesimi)
  • Accesso a impianti di risalita con finalità turistico-commerciale anche se ubicati in comprensori sciistici
  • Accesso a  servizi di ristorazione all’aperto
  • Consumo al bancone in bar e ristoranti
  • Accesso a palestre,  piscine, centri natatori, sport di squadra e i centri benessere anche all’aperto
  • Accesso centri culturali, centri sociali e ricreativi per le attività all’aperto

Sempre dal 10 gennaio riprendono le scuole, anche qui con nuove norme per le quarantene, che  saranno così organizzate.

  • Scuole dell'infanzia: nel caso di un positivo scatta la quarantena per tutta la classe
  • Scuole elementari: quarantena di 7 giorni per tutta la classe con 2 positivi
  • Scuole medie e superiori: sorveglianza stretta con un positivo, con due positivi testing per vaccinati e quarantena per non vaccinati, con tre positivi, Dad per i non vaccinati;  Dad per tutti con 4 o più casi

Infine si accorciano i tempi per la somministrazione della dose booster. Si potrà accedere al terzo richiamo dopo 4 mesi (e non più 5) dal secondo.

Dal 20 gennaio

Dal 20 gennaio iniziano a vedersi i primi effetti del decreto 5 gennaio 2022. Scatta l'obbligo di avere il Green pass (anche quello "base", da tampone), per accedere ai servizi alla persona: parrucchieri ed estetisti.

Dal 31 gennaio

Scadono i divieti per feste, concerti ed eventi che originano assembramenti. Decade anche il decreto di chiusura per discoteche e sale da ballo, che potranno riapire.

Dall'1 febbraio

Si accorcia la durata del Green pass da vaccino, che diventa di sei mesi. Chi ha ricevuto due dosi dovrà fare il booster per vedere prolungato il proprio certificato.

Altro effetto del decreto 5 gennaio. Per accedere agli uffici pubblici, alle poste, alle banche, nei centri commerciali e nei negozi serve il Green pass (ma basta quello base). Sono esclusi alimentari e farmacie.

Dal 15 febbraio

Scatta l'obbligo di Super Green pass per gli over 50. Tutti  - senza alcuna distinzione - dovranno avere il certificato rafforzato (guarigione o vaccino) per accedere al luogo di lavoro. Per chi è disoccupato scatta l'obbligo vaccinale.
La sanzione è di 100 euro una tantum
, che si aggiunge a quelle  che scattano nel caso si venga trovati senza certificazione sul posto di lavoro (da 600 a 1.500 euro).

Dal 31 marzo

Decade lo stato di emergenza. A quel punto il Governo potrà decidere, in base alla situazione in cui ci troveremo, se prorogare i singoli provvedimenti, dalle mascherine allo smart working.

Dal 15 giugno

Per gli over 50 termina l'obbligo del vaccino, secondo quanto deciso al momento dall'ultimo decreto.